COL DE BUFFERE, 2427m (Hautes Alpes)



Accesso da Briançon 18,6 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Briançon(1204)-St.Chaffrey inizio salita(1364) 
A
5,4

160

2,96

St.Chaffrey inizio salita(1364)-le Villard-Laté(1428) 
A

1,0

64

6,40

le Villard-Laté(1428)-le Tronchet(1864)  
A

4,7

436

9,28

le Tronchet(1864)-tornante(2171)
A

3,0

307

10,23

tornante(2171)-Col de Buffère(2427)
N A

4,5

256

5,69




Il valico,è posto sulla spartiacque tra la valle della Guisane e quella della Clarèe, entrambe affluenti della Durance; la strada coincide in gran parte con quella asfaltata del quasi parallelo Col de Granon (2413m) e si distacca solo per gli ultimi 4,5 Km a fondo naturale; sul versante opposto esistono solo sentieri.

Dalla parte bassa di Briançon (1204m) si procede in moderata salita fino ad uscire dal territorio comunale, poi si continua quasi in piano fino a St.Chaffrey; all'inizio del paese ad una rotonda (1333m) si tiene a destra e si attraversa l'abitato incontrando una fontana presso il ponticello su un torrentello laterale.
850 metri dopo il ponticello, presso la caserma della gendarmeria, poco prima di entrare in Chantemerle (1350m), si incontra l'inizio (1364m) della salita che comincia subito impegnativa; si può altresì procedere per altri 500 metri fino a Chantemerle (1350m) per svoltare su un'altra strada che si congiunge rapidamente alla precedente in località le Villard-Laté (1428m); presso l'incrocio si incontra una bella fontana.
Si attraversa il villaggio in forte salita e si affrontano 6 tornanti nel bosco con pendenza sempre dura ma regolare; dopo il primo tornante (1498m) si affrontano il secondo tornante (1554m), il terzo tornante, il quarto tornante (1723m), il quinto tornante (1777m) ed il sesto tornante (1827m); il panorama si amplia sempre più e diventa spettacolare.
Dopo Le Tronchet (1864m) si procede con forte pendenza in costa verso nord tra i prati entrando in una grandiosa conca erbosa dominata a nord dalla dirupata Grand'Aréa (2868m); si affrontano 3 tornanti abbastanza ravvicinati; in corrispondenza dell'ultimo tornante (2171m), a 2,7 Km di distanza dal Col de Granon, si abbandona la strada asfaltata che conduce al Col de Granon per imboccare una carrozzabile a fondo naturale piuttosto dissestato.
Dopo breve tratto si incontra un bivio dove si tiene a sinistra per aggirare in costa i gruppi rocciosi della Petit Arèa (2487m) e Grande Arèa (2865m) con pendenza dapprima moderata; in seguito con dure pendenze si procede fino a raggiungere il passo; si gode un grandioso panorama sul Massif des Ecrins.



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page