COL DE PORTET, 2215m (Hautes Pyrénées)



Accesso da St.Lary-Soulan 17,8 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

St.Lary-Soulan(817)-Col de Portet(2215) 
N A

17,8

1398

7,85




Il valico si trova sullo spartiacque tra due vallette laterali della Vallèe d'Aure nella zona degli impianti sciistici della stazione di Espiaube e risulta raggiungibile solo sul versante orientale con una strada solo parzialmente asfaltata; sulle mappe la strada è segnalata come interamente asfaltata ma attualmente il tratto conclusivo risulta a fondo naturale.

A St.Lary-Soulan (817m) si abbandona l'importante strada di fondovalle che conduce al Tunnel de Bielsa, traforo di comunicazione con la Spagna, si attraversa il fiume utilizzando uno dei due ponti esistenti e si raggiunge il paesino di Vignec (885m); ad una rotonda subito a nord del centro abitato si incontra una strada che sale da Vielle-Aure (794m), vicino centro abitato, e che funge da breve alternativa nel tratto iniziale, utile soprattutto per chi arriva dalla bassa valle.
Si comincia a salire faticosamente lungo la strada dipartimentale D123; i primi chilometri sono molto duri e le pendenza media si mantiene sul 10%; dopo un impegnativo tratto in costa ed un tornante (944m) la strada entra nella valle del Rio d'Espiaube e sale con due ripidi tornanti a Soulan (1275m), dove la salita diventa leggermente meno ripida.
Dopo un tratto in costa si raggiunge un incrocio (1435m) e si lascia a sinistra la strada per la stazione turistica di le Pla d'Adet (1680m), più volte percorsa dal Tour de France; svoltando a destra si raggiunge con forti pendenze la stazione sciistica di Espiaube (1600m), dove il tracciato effettua un anello.
All'inizio della stazione si svolta a destra imboccando una stradina stretta e disagevole ed affronta 11 tornanti fra ampi pascoli per risalire la parete che chiude a nord la vallata; il terzo tornante è quotato 1669m; il tracciato poi si snoda a lungo in costa con ampio panorama ai piedi della Serre de Courteilles; il tratto asfaltato termina e si continua su discreto sterrato.
Dopo aver superato i 2000 metri si lascia a sinistra una diramazione che scende alla stazione della Télésiège de Soumaye; dopo due tornanti ravvicinati si attraversa una galleria in curva nella quale è opportuno essere dotati di uno strumento di illuminazione e si supera l'ultimo tornante prima di arrivare al passo.
Il luogo è caratterizzato dalla presenza di molti impianti di risalita utilizzati nella stagione invernale ma in estate risulta poco frequentato e privo di qualsiasi punto di ristoro.



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page