PASSO DELLA BIANCARDA, 1171m (Forlì)



Accesso da Bagno di Romagna 13,8 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Bagno di Romagna(492)-Verghereto(806)
8,7

314

3,61

Verghereto(806)-Passo della Biancarda(1171)

5,1

365

7,16





Accesso da San Piero in Bagno 19,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

San Piero in Bagno(464)-Acquapartita(754)

7,5

290

3,87

Acquapartita(754)-Passo dell'Incisa(819)

2,7

65

2,41

Passo dell'Incisa(819)-Riofreddo(833)

4,2

14

0,33

Riofreddo(833)-bivio Monte Fumaiolo(1036)

3,4

203

5,97

bivio Monte Fumaiolo(1036)-Passo della Biancarda(1171)

1,9

135

7,11




Il valico collega la valle del fiume Savio con la valle del suo affluente torrente Alferello mediante una stradina asfaltata con pendenze molto impegnative nel tratto più elevato; i 4 Km di fondovalle che collegano Bagno di Romagna alla sua frazione di San Piero consentono di compiere comodamente l'itinerario circolare.
Il passo si trova tra il Monte Comero (1371m) a nord ed il Poggio Biancarda (1226m) a sud.

A) Sul versante occidentale si parte da Bagno di Romagna (492m), raggiungibile da Cesena seguendo la vecchia statale o la moderna superstrada Cesena-Orte; poco a sud del paese ad un incrocio (509m) si lascia a destra la strada provinciale 142 asfaltata per il Passo dei Mandrioli (1173m) e si tiene a sinistra sulla strada provinciale 137 seguendo le indicazioni per Roma.
Si procede in moderata ascesa nella stretta valle boscosa del fiume Savio sottopassando più volte i viadotti della superstrada; si oltrepassano Buro (548m) e La Strada (641m); subito dopo il ponte (682m) sul Fosso Pian Puteggio si supera uno svincolo di accesso alla superstrada.
In decisa salita si effettua una diversione in una valletta laterale percorrendo il ponte (753m) sul Fosso del Pianello ed in breve si arriva nel centro abitato di Verghereto (806m), dove si lascia a destra il percorso che raggiunge il Valico di Montecoronaro (853m), che conduce nella valle del Tevere.
Si può svoltare a sinistra alla prima diramazione, la Via Municipio, oppure subito dopo nella centrale Piazza San Michele imboccando la Via Roma; entrambe conducono al municipio (826m) dove si riuniscono; si devono sempre seguire le indicazioni per il Monte Fumaiolo.
Si esce dal paese seguendo una buona strada asfaltata con impegnative pendenze che si snoda nel bosco ma con scarsa ombreggiatura; in località Pianello (1003m) si ignora una stradina sterrata a sinistra mentre a destra si trovano alcune costruzioni rurali.
Si continua in costante e dura ascesa tra praterie e boschetti fino all'ampio valico dove sorge una minuscola cappellina e si distacca a sinistra una carreggiabile.

B) Per raggiungere il valico dall'opposto versante si inizia il percorso a San Piero in Bagno, frazione situata 4 Km a valle di Bagno di Romagna; ad un incrocio (464m) subito dopo il ponte su un torrente laterale si svolta seguendo le indicazioni per il Monte Fumaiolo e si imbocca la Via Aurelio Saffi che si segue fino allo stretto ponte (459m) sul fiume Savio.
Si percorre il lungofiume sino ad un incrocio dove si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Alfero e si comincia a salire lungo la strada provinciale 43; in alternativa si può procedere verso Bagno di Romagna ed a metà strada fra i due centri abitati ad un incrocio (463m) si imbocca la strada provinciale 43 che ritorna verso San Piero lungo il fiume.
Si procede su strada ampia e comoda che sottopassa la superstrada e sale con pendenze moderate tra prati e boschi superando isolate case rurali; dopo Valgianna (671m) si incontra un ampio tornante (683m) e si raggiunge il Lago di Acquapartita (752m) dove si trovano alcuni bar e ristoranti; subito dopo ad una rotonda (754m) si incontra la strada provinciale 113 che sale da Quarto per Selvapiana.
Dopo un tornante (788m) si continua senza difficoltà e dopo la frazione Casellina (816m) si raggiunge in falsopiano il Passo dell'Incisa (819m).
Si entra nella valle dell'Alferello e dopo un tornante (808m) si discende sensibilmente fino al primo bivio per Alfero, paese che si trova nella conca in posizione sottostante alla strada; dopo il secondo bivio per Alfero (735m) si procede in falsopiano e dopo il terzo bivio per Alfero (732m) si riprende a salire con pendenza impegnativa; dopo un ponte (749m) si lascia a destra una strada asfaltata per la sorgente solforosa e Pozzo di Sotto (1025m).
Presso Riofreddo (790m) si superano un primo incrocio (833m) con due strade a sinistra e dopo il cimitero ed il campo di calcio un secondo incrocio (841m).
Si continua in decisa ascesa lasciando a sinistra ad un incrocio (952m) la diramazione sterrata per Radice e subito dopo ad un successivo incrocio (962m) si lascia a destra la diramazione a fondo chiuso per Casina e Petruschio (1022m).
Si arriva presso un ristorante al bivio (1036m) dove si lascia a sinistra la strada asfaltata che conduce al Valico di Monte Fumaiolo (1348m) e si svolta a destra percorrendo subito un ponticello.
Dopo un impegnativo rettilineo si affrontano una curva a sinistra ed una a destra e si supera l'incrocio (1088m) con una carreggiabile che conduce ad una vicina costruzione rurale in località Casetta.
Si procede in forte salita nel bosco con ampie curve e si affrontano due tornanti ravvicinati (1122m e 1130m); si continua con dure pendenze e si arriva al passo.



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page