PASSO DELLA CAVA, 1148m (Como)



Accesso da Porlezza/Valrezzo 10,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Porlezza(271m)-Passo della Cava(1148)
10,5

877

8,35

Accesso da Porlezza/Cavargna 21,1 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Porlezza(271)-Carlazzo(481) 
5,2

210

4,04

Carlazzo(481)-Sant'Ambrogio(679) 

2,6

198

7,62

Sant'Ambrogio(679)-Cusino(800) 

2,0

121

6,05

Cusino(800)-San Nazzaro Val Cavargna (974)

5,8

174

3,00

San Nazzaro Val Cavargna (974)-Passo della Cava(1148)

5,5

174

3,16




Il valico collega la Val Rezzo e la Val Cavargna con una strada asfaltata, stretta, ripida e tortuosa; entrambe le valli si affacciano sulla piana di Porlezza e fanno idrograficamente parte del bacino del Ceresio; è pertanto facilmente realizzabile l'itinerario circolare.
In fase di discesa è necessaria la massima prudenza per la ripidità e la ristrettezza del percorso, che addirittura crea problemi di incrocio con eventuali rare automobili nel tratto più elevato.

Sul versante della Val Rezzo da Porlezza (271m) si sale ripidamente con numerosi tornanti a Vesetto, capoluogo del comune di Corrido (483m), dove si lascia a destra la strada per Carlazzo; si sale a Molzano (555m) e si percorre un tratto in costa godendo di splendida vista sul Lago di Lugano ed i monti della Val d'Intelvi; la strada prosegue poi stretta e ripida penetrando nella rocciosa Val Rezzo; dopo l'ultimo spettacolare punto panoramico a picco su Porlezza la vista si chiude e si procede fra rocce aspre e bella vegetazione fino a Buggiolo (1039m), capoluogo del comune di Val Rezzo.
Dopo aver lasciato la strada per Seghebbia (1109m) ci si inerpica con pendenze ripidissime e sede stradale molto stretta e dall'asfalto alquanto dissestato; in località Dasio (1087m) si lascia a sinistra il percorso a fondo naturale per il Passo di San Lucio (1542m) e si continua faticosamente fino al solitario valico, lunga e chiusa sella boscosa dall'andamento tortuoso.

Sul versante della Val Cavargna il percorso inizia sempre da Porlezza salendo senza grosse difficoltà a Carlazzo (481m), raggiungibile senza difficoltà anche da Menaggio (203m), sulla sponda occidentale del lago di Como.
Si sale con forti pendenze nella stretta gola rocciosa con cui la Val Cavargna sbuca nella piana di Porlezza; dopo il 1° tornante (584m), il 2° tornante (594m), il 3° tornante (616m) ed il 4° tornante (624m) si attraversa il Ponte di Sant'Ambrogio (646m) e si passa ai piedi della chiesa di Sant'Ambrogio (678m), edificata nel 1100, poi si affronta un tratto in costa lungo una ripida parete rocciosa superando una cappella (677m) ed un ponte (699m) sul torrente che percorre la Valle Pioda.
La valle si apre poi nell'ampia alta Val Cavargna, ricca di pascoli e boschi, circondata da montagne di quota superiore ai 2000 metri e costellata di lindi paesi con le loro case bianche.
Dopo due tornanti a quota 733m e 754m si raggiunge Cusino (800m) e si scende brevemente per attraversare il Ponte Rosso (742m) sul torrente Cuccio di San Bartolomeo; dopo una moderata ascesa si percorre il ponte (761m) sul torrente che percorre la Valle dei Molini e subito dopo si affronta un tornante sinistrorso; si sale sensibilmente con i tornanti a quota 797m e 826m per attraversare San Bartolomeo Val Cavargna (852m).
Alla fine del centro abitato si affrontano due tornanti ravvicinati (880m e 886m) e si sale moderatamente al Ponte di Lana (912m) ed a San Giovanni (925m) per raggiungere San Nazzaro Val Cavargna (974m); si scende decisamente fino al ponte (852m) sul torrente Cuccio di Cavargna.
In ripida ripida ascesa si supera la località Segale e si raggiunge l'incrocio (980m) in corrispondenza di un tornante dove si svolta a sinistra lasciando a destra la strada principale che conduce al capoluogo del comune di Cavargna (1063m); dopo un breve tratto pianeggiante si supera un ponte sul torrente della Valle Molini e si percorre nel bosco una stradina molto stretta ma sempre asfaltata che sale con pendenze ripidissime che arrivano a sfiorare il 20% ed affronta due tornanti a 1046m e 1067m; con numerose curve nel bosco si arriva al passo.

(Itinerario percorso il 27/08/1983)



Panorama sulla Val Cavargna ed i suoi paesi



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page