COLLE DELLA DIETA, 1451m (Torino)



Accesso da Pessinetto 13,3 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Pessinetto(590)-bivio Ceres(616)
1,0

26

2,60

bivio Ceres(616)-Mezzenile(654)
1,5

38

2,53

Mezzenile(654)-Bogliano(824)
2,8

170

6,07

Bogliano(824)-bivio Villa(1008)
2,8

184

6,57

bivio Villa(1008)-Monti(1124)
1,5

116

7,73

Monti(1124)-Colle della Dieta(1451) 

3,7

327

8,84





Accesso da Viù 8,8 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Viù(785)-4° tornante(993)
3,1

208

6,71

4° tornante(993)-bivio Tornetti(1139) 
2,6

146

5,62

bivio Tornetti(1139)-11° tornante(1330)

2,1

191

9,10

11° tornante(1330)-Colle della Dieta(1451) 

1,0

121

12,10




Il valico collega con una ripida e solitaria stradina recentemente asfaltata la parte centrale delle Valli di Lanzo con la valle di Viù, la più meridionale delle stesse Valli di Lanzo, a nord-ovest di Torino; è quindi possibile effettuare l'itinerario circolare con un chilometraggio contenuto.
La strada è asfaltata ma le condizioni dell'asfalto sono mediocri soprattutto nell'ultimo tratto della salita dal versante settentrionale; si incontrano pendenze molto dure che risultano concentrate nel finale del versante meridionale mentre risultano più distribuite sul percorso nel versante settentrionale.

Sul versante settentrionale da Pessinetto (590m) si segue per un chilometro la strada provinciale N.1 per l'alta valle fino all'incrocio (616m) dove si deve svoltare a sinistra per passare sotto il ponte della ferrovia locale per Ceres imboccando la strada provinciale 219.
Dopo aver attraversato il torrente su uno stretto ponte si comincia a salire sensibilmente e con i primi due tornanti ravvicinati si arriva nel paese di Mezzenile; fra le case si affrontano il 3° ampio tornante (638m), in corrispondenza del quale si ignora una diramazione a sinistra ed il 4° ampio tornante, dopo il quale si ignora una diramazione a destra per Forneri, Villa Superiore e Catelli; si transita davanti al municipio e poco dopo di fronte alla chiesa parrocchiale (654m) si tiene a destra seguendo le indicazioni per Bogliano e Monti.
La strada diventa più stretta ed in ripida ascesa si raggiunge un bivio ben segnalato dove occorre tenere a sinistra; si procede con pendenze moderate superando una casa rurale (693m) presso il bivio a destra per Mansaira e Prot, appena prima del cartello di fine paese di Mezzenile, e si percorre il ponte su un torrentello laterale appena prima di una sterrata sbarrata a destra.
Dopo il successivo ponte la salita diventa molto impegnativa e si percorre la breve galleria Bogliano (lunga 30 metri); dopo un ripetitore si raggiunge un incrocio (760m) appena prima di una casa dove si lascia a sinistra la diramazione non segnalata in discesa per Conce.
Dopo un tratto in forte salita nel bosco si raggiunge e si attraversa Bogliano dove all'incrocio (824m) presso la chiesa si tiene a sinistra seguendo le indicazioni per Monti; si continua con impegnativa pendenza nel bosco, si affrontano il 5° tornante ed il 6° tornante e si ignora a destra la diramazione per Villa ad un incrocio (1008m) di fronte ad un casotto.
Si ignora (1031m) la diramazione a sinistra per Cugnetto e Rangirolo e si affronta il 7° tornante dopo il quale si oltrepassano alcune case isolate; dopo l'ottavo tornante si arriva a Monti, frazione di case sparse; si transita ai piedi della chiesa e si oltrepassa un piazzaletto (1124m) con alcuni cartelli, tra cui l'indicazione per il colle.
Il tracciato prosegue con una rampa molto ripida seguita da un tratto leggermente meno duro; in corrispondenza dell'ampio 9° tornante presso un capitello si distacca a sinistra una carreggiabile e subito dopo aver aggirato un crinale si incontrano pochi metri facili che consentono di rifiatare brevemente; si supera un'area attrezzata sulla destra e si prosegue con pendenza molto dura e dopo i ripidi e ravvicinati 10° e 11° tornante si lascia a sinistra una carreggiabile sbarrata.
Si affrontano lo stretto 12° tornante (1300m) e, dopo un breve tratto abbastanza facile, l'ampio 13° tornante appena prima di una radura panoramica con area attrezzata.
Una ripida rampa con asfalto dissestato conduce al 14° ed al vicino 15° tornante e dopo un brevissimo tratto facile si affronta una lunga e dura rampa; si lasciano a sinistra due carreggiabili sbarrate per altrettanti alpeggi e si procede con pendenza moderata con vista sulla sinistra della cima dell'Uia di Carcante (1614m).
Dopo l'ultima rampetta si percorre un tratto abbastanza facile dove si incontrano due cartelli di valico in una radura appena prima del cartello del confine comunale tra Mezzenile e Viù e subito dopo nel bosco si arriva alla sommità del valico immersa tra gli alberi che precludono ogni visuale.

Sul versante meridionale si segue fino a Viù la strada provinciale 32 che segue il fondovalle per inerpicarsi alla sua testata al Lago di Malciaussà (1810m); dopo la piazza del municipio (769m) si procede tra le case per 500 metri e si supera una bella fontana appena prima dell'incrocio (785m) dove si lascia la strada provinciale 32 nel punto in cui svolta a sinistra tenendo a destra secondo le indicazioni per Alpe Bianca, Tornetti e Polpresa.
Si imbocca una strada abbastanza stretta che presenta subito il 1° tornante, poi si snoda tra case sparse sopra Viù in decisa salita; dopo aver lasciato a destra la diramazione per Laiolo si affronta il 2° tornante (860m) e si continua oltrepassando case sparse e percorrendo tratti nel bosco.
Dopo il 3° tornante si supera la frazione Corgnolero (968m) ed in corrispondenza del 4° tornante (993m) si ignora la diramazione a destra per Get.
Dopo aver aggirato un costone su cui sorge una casa in posizione panoramica e costeggiato un piccolo campo di calcio si incontra il cartello di inizio della frazione Polpresa, formata da vari nuclei sparsi; si continua poi in moderata salita nel bosco.
Si arriva al bivio (1139m) dove si lascia a sinistra la strada asfaltata per la frazione Tornetti (1142m) e si svolta a destra seguendo le indicazioni per Asciutti.
Si procede su ripida strada sempre asfaltata che affronta nel fitto bosco gli stretti 5° tornante e 6° tornante (1210m); con pendenza impegnativa si esce dal bosco in un'ampia radura dove sorgono alcune case sparse e si tiene a destra ad un incrocio (1279m) effettuando subito dopo l'ampio 7° tornante.
In corrispondenza di tre tornantini ravvicinati si lascia a destra la frazione Asciutti (1308m); la salita diventa molto dura e con l'undicesimo tornante (1330m) rientra nel bosco; dopo un tratto di forte salita si affronta la ripidissima rampa conclusiva che conduce al passo.

(Itinerario percorso il 05/09/2020 salendo dal versante settentrionale e scendendo dal versante meridionale)



La sommità del valico vista arrivando dal versante settentrionale


Per vedere il video del passo e del panorama clicca



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page