COL DES MOSSES, 1445m (Vaud)



Accesso da Aigle 18,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Aigle(417)-Ormont Dessous(1075)

12,0

658

5,48

Ormont Dessous(1075)-Col des Mosses(1445) 

6,5

370

5,69





Accesso da Chateau d'Oex 14 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Chateau d'Oex(970)-l'Etivaz(1144) 

7,0

174

2,49

l'Etivaz(1144)-Col de La Lécherette(1388) 

4,0

244

6,10

Col de La Lécherette(1388)-Col des Mosses(1445)

3,0

57

1,90




Il valico collega Aigle e la valle del Rodano con la valle della Sarine nel Pays d'Enhaut e rappresenta un importante passaggio tra l'alto Lemano e l'Oberland bernese; la strada presenta interesse di carattere commerciale e di via di comunicazione, per cui viene mantenuta aperta per tutto l'anno.
Il percorso risulta agevole, con carreggiata ampia e ben asfaltata; le pendenze sono molto irregolari perché si incontrano tratti molto ripidi ma anche lunghi falsopiani.

Il percorso sul versante meridionale inizia ad Aigle (417m) dove si abbandona il fondovalle del Rodano salendo dolcemente in compagnia delle rotaie della ferrovia Aigle-Leysin, a cui bisogna fare attenzione fino al ponte sulla Grande Eau (427m) all'uscita dell'abitato.
La strada si impenna e si affrontano due ripidi tornanti (il primo a quota 494m) tra i vigneti presso Fontanney: la pendenza supera il 12% e questo risulta il tratto più duro della salita; si affrontano altri due tornanti meno severi e si transita sul Pont de Lannevoir dopo 4 Km di salita.
La valle diventa stretta e boscosa; sull'opposto versante corre la ferrovia Aigle-Sepey-Les Diablerets, visibile solo raramente in mezzo alla fitta vegetazione; la strada continua con sensibile pendenza e qualche breve falsopiano che consente di rifiatare.
Dopo un duro tratto di ascesa lungo la strada coperta da ripari antivalanghe in cemento armato si supera Vuargny (823m) si affronta un tratto irregolare con ripide rampe alternate a falsopiani; dopo La Frasse (931m) si lascia a sinistra l'abitato di Sépey (975m) e si sale con forte pendenza ed ampi tornanti tra i prati.
Al bivio di Ormont Dessous (1075m) si lascia a destra la strada per les Diablerets ed il Col du Pillon (1546m); dopo il tornante (1125m) in località Contour de la Mosse si superano Le Pilet (1320m) e Les Caudreys e si continua in sensibile costante ascesa nel bosco fino a la Comballaz; la salita diventa poi agevole e conduce senza difficoltà all'ampio valico, dove sorge la località turistica di Les Mosses con vasti e moderni edifici.

Sul versante settentrionale il tracciato inizia a Chateau d'Oex (970m), dove si trova un grosso incrocio sistemato a rotonda: da una parte si può discendere la vallata per Bulle (769m) e Friburgo (629m), dall'altra si risale il Pays d'Enhaut fino a Saanen (1011m) dove si può scegliere se valicare il Saanenmoser (1279m) per raggiungere la zona di Thun (560m) nel bernese oppure se risalire la vallata fino al Col du Pillon (1546m) e ridiscendere ad Aigle concludendo uno splendido percorso circolare.
Imboccando invece la strada del Col des Mosses si scende decisamente fino al ponte sulla Sarine (903m) e si risale ripidamente sull'opposto versante della valle tra ampie praterie raggiungendo La Rosette (974m).
Dopo essere usciti dall'ampia conca di Chateau d'Oex si procede in falsopiano per diversi chilometri percorrendo anche la stretta gola rocciosa denominata Gorges du Pissot; dopo la gola si transita in località Le Devant de l'Etivaz (1096m) e si procede tra i prati incontrando case sparse fino all'incrocio (1110m) per Les Bornels, poi si procede nel bosco per arrivare a l'Etivaz (1144m), piccola località turistica dopo la quale si attraversa il torrente La Torneresse su un ponte (1140m).
Si procede in forte salita con molte curve nel bosco ignorando a sinistra ad un incrocio la breve diramazione per Bains-de-l'Etivaz; subito dopo ad uno spiazzo (1211m) si lascia a sinistra una carreggiabile; con una breve diversione si percorre il ponte (1238m) sul torrente le Bouratti e con un tratto in costa nella Foret des Mosses si aggira a nord-ovest La Mossette (1539m).
In corrispondenza di un ampio tornante sinistrorso (1340m) si lascia a destra una stradina asfaltata ai piedi della scultura di benvenuto a La Lécherette; dopo aver valicato il Col de La Lécherette (1388m) si incontra una breve contropendenza che conduce a la Lécherette (1379m).
Dopo un falsopiano nel bosco si incontrano un ampio parcheggio ed un incrocio (1407m), poi si affronta una breve dura rampa tra i prati ed infine si sale dolcemente fino al passo.

(Itinerario percorso il 02/08/1991)



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page