PASSO PRATOPIAZZA, 1993m (Bolzano)



Accesso da Monguelfo 17,4 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Monguelfo(1087)-bivio Valle di Braies(1121) 
A
2,7

34

1,26

bivio Valle di Braies(1121)-bivio Corte(1206) 
A

2,6

85

3,27

bivio Corte(1206)-Ponticello(1491)
A

5,5

285

5,18

Ponticello(1491)-Passo Pratopiazza(1993) 
A

6,6

502

7,61






Accesso da Carbonin 8,4 Km NON ASFALTATA

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Carbonin(1450)-4° tornante(1679)
N A

2,6

229

8,81

4° tornante(1679)-7° tornante(1836)
N A

1,7

157

9,24

7° tornante(1836)-bivio Rifugio Vallandro(2003)
N A

2,1

167

7,95

bivio Rifugio Vallandro(2003)-Passo Pratopiazza(1993)
N A

2,0

-10

-0,50




Il Passo Pratopiazza (in tedesco Platzwiesensattel) collega la Valle di Braies con l'alta Val di Landro; entrambe sono laterali della Val Pusteria; la strada risulta interamente asfaltata sul versante settentrionale mentre sul versante meridionale c'è solo una pista forestale abbastanza dissestata nella parte più alta.

Sul versante settentrionale da Monguelfo/Weisberg (1087m) si segue la strada di fondovalle della Val Pusteria in leggera ascesa fino al bivio per la Valle di Braies (1121m); dopo aver sottopassato la ferrovia si attraversa in falsopiano la vallata, poi si affrontano lunghi rettilinei tra i prati in moderata ascesa.
In località Corte (1206m) si incontra un bivio: a destra la strada principale e più frequentata tocca Ferrara/Schmieden (1213m), capoluogo del comune di Braies, e San Vito/St.Veit (1342m) e sale con ripide pendenze all'incantevole lago di Braies/Pragser Wildsee (1495m), bacino naturale incastonato tra alte montagne.
Prendendo invece a sinistra si procede con dura salita rettilinea tra i prati lasciando a sinistra (1245m) la breve diramazione per il villaggio di Vallone/Plung (1250m); dopo alcuni tratti nel bosco ed un ponticello ad un incrocio (1346m) si lascia a sinistra la strada di accesso alla località termale dei Bagni di Braies Vecchia (1379m).
Dopo un tratto di salita moderata si attraversa un ponte (1400m) su un torrente e si affronta una lunga ripidissima rampa; in falsopiano si arriva in località Ponticello (1491m); vi si trovano un albergo ed un ampio parcheggio perché da questo punto la strada risulta interdetta al traffico automobilistico, consentito solo per il passaggio degli abitanti e dei turisti diretti agli alberghi del passo; alcuni autobus navetta collegano Ponticello al valico.
Si inizia il durissimo tratto conclusivo su strada stretta ma molto tranquilla e ben asfaltata; la pendenza risulta sempre molto severa ma regolare.
Dopo un ponte (1500m) sul torrente si percorre un lungo rettilineo con forti pendenze prima di affrontare 4 tornanti regolarmente distanziati: il 1° tornante, il 2° tornante (1574m), il 3° tornante (1604m), dove si ignora una pista a fondo naturale a destra ed il 4° tornante (1628m); dopo un traversone si incontrano il 5° ed il 6° tornante (1714m).
Dopo il 7° e l'ottavo tornante (1845m) si incontra un breve falsopiano seguito da una ripidissima rampa di circa 1 Km nel tratto roccioso che precede l'ingresso nella conca del valico; si arriva al parcheggio degli autobus navetta presso un monumento a memoria degli eventi bellici nella zona (1978m).
Con 300 metri di sterrato pianeggiante in buone condizioni, percorribile con cautela anche con una bicicletta da corsa, si arriva alla sommità del passo, aperto tra la Croda Rossa (3146m) ed il Picco di Vallandro (2839m); vi sorgono una cappella e due alberghi/ristoranti e si gode un ampio panorama.

Sul versante meridionale il percorso inizia poco ad ovest di Carbonin/Schluderbach (1432m), dove si lascia la strada statale N.51, di Alemagna, per Cortina d'Ampezzo ad un incrocio (1450m) vicino ad un parcheggio dove si trovano una fontana ed un pannello indicatore.
Si affrontano il 1° tornante (1483m), il 2° tornante (1547m), il 3° tornante (1604m), il 4° tornante (1679m), il 5° tornante (1705m), il 6° tornante (1795m) ed il 7° tornante (1836m); il fondo peggiora e rende più difficoltosa l'ascesa; si arriva ai ravvicinati 8° tornante (1948m) e 9° tornante ad all'incrocio (2003m) dove si lascia a destra la stradina di accesso al vicino Rifugio Vallandro/Durrensteinhutte (2028m).
Si entra nella lunga insellatura di valico e si procede in falsopiano superando l'incrocio (1999m) a destra per l'Almhutte Platzwiese e si arriva al passo geografico (1993m).

(Itinerario percorso il 04/08/1994 salendo in bicicletta da corsa dal versante settentrionale)



Premi per tornare alla pagina precedente o clicca per tornare alla HOME Page