PILA, 1862m (Aosta)



Accesso da Aosta-Ponte Suaz 18,6 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Ponte Suaz(566)-Charvensod(746)  
3,0

180

6,00

Charvensod(746)-12° tornante(1258)

6,0

512

8,53

12° tornante(1258)-Peroulaz(1356) 

2,3

98

4,26

Peroulaz(1356)-Les Fleurs bivio(1413)

1,2

57

4,75

Les Fleurs bivio(1413)-Charemod(1557)

1,8

144

8,00

Charemod(1557)-Pila(1862)

4,3

305

7,09





Accesso da Gressan 17,8 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Gressan(620)-Les Fleurs bivio(1413)

11,7

793

6,78

Les Fleurs bivio(1413)-Charemod(1557)

1,8

144

8,00

Charemod(1557)-Pila(1862)

4,3

305

7,09




L'importante e frequentata stazione turistica e di sport invernali di Pila si trova in una splendida conca a sud di Aosta e risulta raggiungibile mediante due strade asfaltate e la cabinovia con stazione di partenza nel capoluogo; durante la salita si gode un bel panorama a nord sul Grand Combin (4314m) ed ad ovest sul Monte Bianco (4810m).

L'itinerario principale, rappresentato dalla strada regionale 18, molto ben segnalata, parte dalla rotonda (566m) a sud del Ponte Suaz sulla Dora Baltea, alla periferia meridionale di Aosta ma già nel territorio comunale di Charvensod, ed inizia a salire tra i vigneti con pendenza subito impegnativa.
Fra case sparse si affrontano il 1° tornante (612m), il 2° tornante (632m), il 3° tornante subito dopo il bivio a destra (641m) per La Tornettaz e La Girada, il vicino 4° tornante ed il 5° tornante; si incrocia il tracciato della cabinovia in una valletta dove si attraversa il ponte (692m) sul torrente Vernalière.
Nell'attraversamento del capoluogo di Charvensod (768m) si incontra una fontana; si entra nel bosco con salita molto impegnativa ma regolare su strada ampia e ben sistemata e si affrontano il 6° tornante (845m), in corrispondenza del quale si distacca a sinistra la diramazione a fondo chiuso chiusa al traffico non autorizzato per Pointier, il 7° tornante (879m), appena prima del quale si ignora una stradina asfaltata a destra, l'ottavo tornante (939m) ed il 9° tornante (1018m), in corrispondenza del quale si ignora a destra la stradina per Lassaley.
Si transita appena sopra le baite di Gerbore ed ad un incrocio (1107m) si lascia a sinistra una diramazione a fondo chiuso per Lexert e Reverier du Milieu; si effettua il 10° tornante (1162m) poco sopra le baite di Reverier-Dessus e si lasciano a destra (1170m) le poche costruzioni di Reverier-Dessous.Si ignora (1213m) la stradina a destra per Carnery e si affrontano l'undicesimo tornante (1236m) ed il 12° tornante (1258m); si oltrepassano le piccole frazioni di Pessinaz-Sala (1307m) e Saint-Saloz (1337m).
Dopo Peroulaz (1356m) si procede in leggera salita fino a Les Fleurs (1385m), località sparsa dove si trova la stazione intermedia della funivia e si riprende a salire ripidamente con un panorama sempre più ampio.
Dopo l'incrocio (1413m) con la strada alternativa, che sale da Gressan (626m) con molti tornanti e pendenza sempre molto impegnativa, si oltrepassano le moderne ville di Grand-Cerise e si affronta il 13° tornante (1524m).
Si incrocia la ferrovia a scartamento ridotto costruita per trasportare il minerale ferroso estratto nelle miniere di Cogne attraverso un tunnel scavato tra la valle di Cogne e la conca di Pila, da dove raggiungeva gli stabilimenti di Aosta via teleferica; oggi è diventata un'attrazione turistica.
Dopo la località di Charemod (1557m) si affrontano il 14° tornante (1586m), il 15° tornante (1605m), il 16° tornante (1641m), in corrispondenza del quale si lascia a sinistra la stradina per Bettere, il 17° tornante (1673m) ed il 18° tornante (1690m) tra i prati.
Dopo il cartello “Pila” si ignora una strada a destra in corrispondenza del 19° tornante (1732m) e si incontrano i primi palazzi della stazione turistica; in corrispondenza del 20° tornante (1754m) si lascia a sinistra la strada di accesso alla stazione di partenza di una seggiovia.
Si percorre un rettilineo lasciando a destra la chiesa ed un ampio parcheggio e raggiungendo la stazione superiore (1792m) della cabinovia che sale da Aosta presso la quale si trova una fontana.
Si entra (1794m) nella galleria artificiale ben illuminata sotto un grande complesso turistico-residenziale e si tralasciano a destra ed a sinistra i vari accessi alle strutture ricettive; finalmente si piega a destra e si sbuca su un grande piazzale (1862m) dove si trovano le stazioni di partenza degli impianti di risalita ed una fontana e si conclude la salita.

Il tracciato alternativo parte da una rotonda (620m) nel centro di Gressan ad una distanza di 2,5 Km dalla rotonda di Ponte Suaz.
Si imbocca la strada regionale 40 che inizia con un lungo ed impegnativo rettilineo; dopo il 1° tornante (688m) tra i vigneti si percorre un lungo traversone oltrepassando le case della parte alta (735m) di Gressan.
Si affrontano poi il 2° tornante (831m) presso Chanté-Dessus, il 3° tornante (845m), in corrispondenza del quale si ignora la diramazione a destra per Fontaine, l'ampio 4° tornante ed il 5° tornante (988m), in corrispondenza del quale si distacca a destra la stradina asfaltata per Peraferta, Rapinel e Cret.
Dopo l'incrocio a sinistra (1031m) per Leysettaz-Dessous si incontra il 6° tornante (1048m) presso Leysettaz; si oltrepassa il bivio (1072m) per Leysettaz-Dessus e dopo un breve tratto facile si oltrepassano le case di Champlan (1074m).
In corrispondenza del 7° tornante (1122m) si ignora la diramazione a destra per La Vachère e si procede in forte salita nel bosco fino all'ottavo tornante (1208m); dopo una zona di villette sparse si affrontano il 9° tornante (1304m), il 10° tornante (1346m), in corrispondenza del quale si lascia a sinistra la strada che raggiunge la stazione intermedia della telecabina, e l'undicesimo tornante (1384m) per arrivare all'incrocio (1413m) con l'itinerario principale; svoltando a destra lo si segue fino a Pila.

(Itinerario percorso il 19/06/1993)



Panorama estivo sulla conca di Pila e le sue piste da sci

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page