VAL THORENS, 2325m (Savoia)



Accesso da Moutiers 37,8 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Moutiers(479)-4° tornante(710)
4,2

231

5,50

4° tornante(710)-Villarly(1098)

6,2

388

6,26

Villarly(1098)-N.D.des Graces(1112)

1,3

14

1,08

N.D.des Graces(1112)-Pont de la Combe(1040)

4,9

-72

-1,47

Pont de la Combe(1040)-Saint-Martin de Belleville(1385)

3,6

345

9,58

Saint-Martin(1385)-Saint-Marcel(1502)

2,0

117

5,85

Saint-Marcel(1502)-Praranger(1573)  

2,8

71

2,54

Praranger(1573)-les Menuires(1732) 

3,3

159

4,82

les Menuires(1732)-les Boyes(1750)

1,1

18

1,64

les Boyes(1750)-Val Thorens(2325)

8,4

575

6,85




La moderna stazione turistica di Val Thorens si trova in una bellissima conca alla sommità della valle di Belleville di fronte ai ghiacciai della Vanoise; purtroppo l'architettura degli edifici costruiti ad una così elevata quota non risulta propriamente adatta all'ambiente montano.
La strada asfaltata è buona ed agevole; il percorso è molto lungo e presenta ampia varietà di caratteristiche alternando forte salita a falsopiani e moderata ascesa; non mancano anche tratti di discesa.

Dal centro di Moutiers (479m) si attraversa il fiume Isère e si imbocca l'Avenue des Salines Royales fino ad una rotonda dove si svolta a sinistra per raggiungere il ponte sul Doron de Bozel; subito dopo si sottopassa l'autostrada e si percorre la strada dipartimentale D117 che sale con pendenza moderata e costante nella solitaria bassa valle di Belleville affrontando subito il 1° tornante (517m) ed il 2° tornante; poco dopo si incontrano il 3° tornate ed il 4° tornante (710m), in corrispondenza del quale si ignora una strada sterrata a destra.
Dopo i ravvicinati 5° tornante e 6° tornante, in corrispondenza del quale si ignora la strada asfaltata a destra si arriva all'incrocio (965m) dove si lascia a destra la strada dipartimentale D114 che accede al vicino villaggio di Fontaine le Puits (1008m).
Dopo una breve semigalleria in curva in una valletta laterale scoscesa si oltrepassa una stele; dopo il villaggio di Villarly (1098m) si effettua una diversione in una valletta laterale attraversando un brevissima semigalleria ed un ponte (1106m); si transita di fronte al Santuario di Notre-Dame des Graces (1112m) e si procede in falsopiano fino a Saint-Jean de Belleville (1098m), che si lascia sulla destra, e poi in sensibile discesa fino al ponte (1076m) sul torrente Nant Brun ed al successivo Pont de la Combe (1040m) sul Doron de Belleville.
Dopo il ponte si riprende a salire duramente affrontando subito il 7° tornante e dopo un traversone nel bosco si incontrano l'ottavo tornante presso la località les Frenes ed il 9° tornante (1193m), dove si lascia a sinistra la strada asfaltata per les Varcins.In dura salita si oltrepassa l'incrocio (1268m) dove si lascia a destra la strada asfaltata a fondo chiuso per Villarbon e si arriva al tornante (1347m) dove si può scegliere se seguire la strada dipartimentale che aggira il paese passandoci sopra dopo l'undicesimo tornante oppure attraversare il centro abitato di Saint-Martin de Belleville incontrando due tornanti anche su questo tracciato prima di arrivare alla piazza principale (1385m) dove si trovano la chiesa di Saint-Martin ed una fontana che offre la possibilità di approvvigionamento d'acqua; i due tracciati si ricongiungono ad un incrocio (1462m) dopo il paese.
Dopo un breve tratto di forte salita si transita davanti al Santuario di Notre-Dame de la Vie (1491m) ed in falsopiano si oltrepassano Saint-Marcel (1502m) e la Praz (1507m), che restano a valle della strada, e più avanti les Granges a monte del tracciato.
Dopo Praranger (1573m) si continua in moderata ascesa fino alla moderna stazione turistica di les Menuires; alla rotonda (1732m) all'ingresso della stazione si lascia a sinistra la strada per il centro, si tiene a destra e si scende fortemente per alcune centinaia di metri per poi risalire moderatamente fino ad un'altra rotonda (1750m) in località les Boyes.
Dopo una breve e facile discesina si riprende a salire seguendo la vallata poi presso un laghetto si affrontano i duri 12° tornante, 13° tornante, 14° tornante (1884m) e 15° tornante.
Si procede alla base di pareti rocciose, si percorre la semigalleria artificiale paravalanghe di Montaulever e dopo il ponte (2067m) sul Torrent de Péclet si affronta il 16° tornante presso un'area di parcheggio; si percorre un altro ponte (2111m) sullo stesso torrente e si incontrano il 17° tornante ed i vicinissimi 18° e 19° tornante.
Dopo il 20° tornante, in corrispondenza del quale si ignora una strada asfaltata a destra, ed il 21° tornante presso l'eliporto si percorre una breve galleria artificiale entrando nella conca conclusiva e con l'ultimo tratto di impegnativa salita si raggiunge l'estesa ed organizzata stazione di Val Thorens.

(Itinerario percorso il 02/08/1993)



Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page