PORT DE LA BONAIGUA, 2072m (Lerida)



Accesso da Viella 23,2 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Viella(971)-Salardù(1267) 
9,7

296

3,05

Salardù(1267)-Baqueira(1483)
4,1

216

5,27

Baqueira(1483)-Port de la Bonaigua(2072)
9,4

589

6,27





Accesso da Esterri-de-Aneu 20,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Esterri-de-Aneu(956)-Valencia de Aneu(1077) 
2,9

121

4,17

Valencia de Aneu(1077)-bivio Sorpe(1283)
4,2

206

4,9

bivio Sorpe(1283)-Casa Sastrada(1450)
3,2

167

5,22

Casa Sastrada(1450)-Virgen de las Ares(1769)
6,0

319

5,32

Virgen de las Ares(1769)-Puerto de la Bonaigua(2072)
4,2

303

7,21




Il valico collega l'alta valle della Garonna, che appartiene alla Spagna con il nome di Valle de Aran, ed il Pallas Sobirà, alta valle del fiume Noguera Pallaresa, nella provincia catalana di Lerida mediante una bella strada asfaltata; le pendenze sono abbastanza impegnative ma in generale non ripide.
Il tratto più elevato attraversa zone aspre ed ancora selvagge, nonostante il recente sviluppo turistico, destinate a pascolo per mandrie di cavalli che si spingono tranquillamente fino sulla sede stradale.

A Viella (971m) si lascia la strada principale che collega Francia e Spagna attraverso il tunnel de Viella (lunghezza 5 Km) e si risale la Valle de Aran con tipico percorso di fondovalle che alterna falsopiani con strappi anche impegnativi; la strada risulta buona ma il traffico è consistente data la forte vocazione turistica della vallata; si superano Escunahu (1025m alla rotonda), Era Clòsa (1061m alla rotonda), Garòs (1095m al ponte sul fiume), il campo di calcio di Naut Aran (1113m), Arties (1139m alla rotonda) e con salita continua ed impegnativa si raggiungono Gessa (1222m alla rotonda) e Salardù (1267m).
La salita continua severa con il 1° tornante (1329m) ed il ravvicinato 2° tornante (1366m) per arrivare a Baqueira, dove si lascia a sinistra ad un incrocio (1483m) la strada asfaltata per Beret ed il Puerto di Beret (1860m) presso il quale si trovano le sorgenti della Garonna; Baqueira con Beret forma una sviluppata e moderna stazione turistica e di sport invernali.
Si con un lungo tratto in costa con pendenza sensibile ma non dura su strada ampia e ben asfaltata con bella vista sull'ampia e verde vallata di pascoli e boschi; presso il 3° tornante (1799m) la strada si restringe ed il fondo diventa mediocre; si sale con forte pendenza e si affrontano in rapida successione il 4° tornante, il 5° tornante (1891m) ed il 6° tornante (1986m) e dopo un tratto in costa si supera una zona di parcheggi al servizio degli impianti di risalita e si raggiunge l'ampio e solitario valico, dove sorge solo la casa di sorveglianza in pietra dell'ente elettrico divenuta rifugio.

Da Esterri-de-Aneu (956m al Ponte Vecchio), centro turistico nel fondovalle del Pallas Sobirà, si sale con sensibile pendenza in un bel panorama affrontando il 1° tornante (1004m) ed altri 5 ampi tornante per arrivare a Valencia de Aneu (1077m), piccolo centro abitato con una modesta capacità ricettiva posto in posizione elevata rispetto al fondovalle; dopo altri 2 ampi tornanti si sbuca (1114m) sulla moderna strada C-28 che funge da circonvallazione evitando i due paesi.
Si procede con tracciato ampio e moderno che ha sostituito il vecchio tortuoso percorso e si attraversa il fiume al Pont de la Mola (1259m) ed in corrispondenza del successivo ampio 9° tornante (1283m) si lascia a destra la breve diramazione per Sorpe (1266m).
Si affronta un tratto di dura ascesa con pendenza segnalata al 9%; al termine del tratto rimodernato si continua su tracciato più stretto e si imbocca la solitaria valle del Rio Bonaigua; in località Casa Sastrada (1450m) si lascia a sinistra la vecchia strada che raggiunge la Bonaigua de Baix ed attraversa il fiume al Pont de la Bonaigua (1481m) prima di affrontare 3 tornanti, riattraversare il fiume e sbucare ad un incrocio (1581m) sul tracciato attuale che invece procede rettilineo in forte salita sul versante settentrionale della valle.
Si affrontano i rimodernati 10° tornante (1693m), undicesimo tornante (1699m), 12° tornante (1709m), 13° tornante (1733m) e 14° tornante (1759m) per arrivare al Santuario della Virgen de las Ares (1769m) ed al rifugio omonimo, ultimo punto di ristoro su questo versante.
Si continua ormai fra i prati sopra il limite della vegetazione boschiva con impegnative pendenze affrontando gli ampi 15°, 16° e 17° tornante, il 18° tornante (1818m) ed il 19° tornante.
Dopo alcune curve si superano il 20° tornante (1852m), il 21° tornante (1858m), il 22° tornante (1893m) ed il ravvicinato 23° tornante (1903m); si incontrano sulla sinistra alcuni impianti di risalita e dopo 3 curve si affronta il 24° tornante (1941m) e si procede con pendenza progressivamente più moderata fino al passo.

(Itinerario percorso il 04/08/1990 salendo da Viella)



La casa dell'ente elettrico in cima al passo

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page