PASSO DI PASSABOCCHE, 1297m (Brescia)



Accesso da Pisogne/Pontasio 15,2 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Pisogne(187)-Pontasio(665) 

6,5

478

7,35

Pontasio(665)-Grignaghe(909)

3,5

244

6,97

Grignaghe(909)-Passo di Passabocche(1297) 

5,2

388

7,46

Accesso da Pisogne/Fraine 16,8 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Pisogne(187)-Sonvico(534) 
5,2

347

6,67

Sonvico(534)-Fraine(819) 

3,9

285

7,31

Fraine(819)-Osteria Stella(1046) 
3,4

227

6,68

Osteria Stella(1046)-Passo di Passabocche(1297) 

4,3

251

5,84




Il valico si trova sullo spartiacque di due vallette laterali dell'Alto Sebino, la valle di Gratacasolo a nord e la valle del torrente Trobiolo a sud, che si insinuano nelle montagne che sovrastano Pisogne, all'estremità settentrionale del Lago d'Iseo, ed è percorso dalla strada comunale asfaltata che collega le numerose frazioni montane di Pisogne.
I primi 4 chilometri dei due versanti sono in comune: dopo il bivio i due itinerari imboccano vallate diverse prima di ricongiungersi al valico; il versante di Fraine coincide in gran parte con la strada per il Colle di San Zeno (1434m).

A Pisogne (187m) si imbocca la strada di fronte alla stazione, si svolta a sinistra ad una rotonda ed a destra al successivo bivio; presso la chiesa quattrocentesca della Madonna della Neve si inizia a salire con pendenze impegnative e si lascia sulla destra in corrispondenza di un ampio tornante l'antica pieve di Santa Maria in Silvis.
Si continua a salire a tornanti dapprima fra le ultime case di Pisogne e poi nel bosco; dopo il 5° tornante si affronta una rampa molto ripida seguita da un tratto che offre un bellissimo panorama sul lago d'Iseo.
Si entra nel bosco e si superano altri 6 tornanti impegnativi ma regolari fino ad un incrocio ben segnalato con fontana di acqua non potabile dove occorre svoltare a destra effettuando un autentico tornante.
Si sale con pendenza moderata tra i prati e si supera un tornante presso un cascinale, poi si entra nel bosco con altri 3 tornanti; si entra nella valle del torrente Trobiolo e si percorre un lungo tratto alti in costa alternando salita impegnativa e falsopiani nel bosco interrotto piccoli borghi; quando la vegetazione lo consente si gode un'ottima vista sullo sbocco della valle nel lago.
In corrispondenza del 17° tornante si lascia a destra la frazione Pontasio (665m) e, subito dopo, si supera la località San Carlo; si torna verso il lago con ampio panorama, si oltrepassano le poche case di Siniga (725m) e con 7 tornanti tra prati a case sparse si raggiunge la chiesa di Grignaghe (909m), costruita al limite meridionale dello sparso centro abitato.
La salita diventa molto dura fino al 25° tornante e continua severa superando il successivo tornante; si incontra un tratto di falsopiano in una vasta conca di pascoli, poi si riprende in forte salita nel bosco; si superano altri due tornanti ravvicinati e si continua faticosamente superando il 29° ed ultimo tornante.
In breve si supera il rifugio Passabocche e si raggiunge il Passo di Passabocche, stretta e chiusa sella boscosa tra le due vallate.

Sull'opposto versante del passo si percorre inizialmente la stessa strada ma al bivio si tiene a sinistra seguendo la strada del Colle di San Zeno fino a Val Palot ed all'Osteria della Stella (1049m) dove si svolta a destra per salire con severe pendenze e fondo a tratti dissestato tra prati e boschi con alcuni tornanti superando costruzioni rurali isolate.
Dopo un breve falsopiano si affronta una dura rampa che conduce alle località Foppello (1285m) e Croce Marino (1323m); si scende decisamente per breve tratto, poi si continua in falsopiano fino al passo.

(Itinerario percorso il 30/09/2006)



In cima al passo

Panorama sul Lago d'Iseo nel tratto iniziale della salita

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page