PASSO DURAN, 1601m (Belluno)



Accesso da Agordo 12,9 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Agordo(611)-la Valle Agordina(815)
3,3

204

6,18

la Valle Agordina(815)-4° tornante(1244)

4,7

429

9,13

4° tornante(1244)-Passo Duran(1601) 

4,9

357

7,29



			




Accesso da Forno di Zoldo 10,9 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Forno di Zoldo(839)-Dont(935)

2,8

96

3,43

Dont(935)-Gavaz(1176)

2,7

241

8,93

Gavaz(1176)-Chiesa(1231)

1,0

55

5,50

Chiesa(1231)-5° tornante(1444)

2,6

213

8,19

5° tornante(1444)-Passo Duran(1601)

1,8

157

8,72




Il valico collega la Valle di Zoldo e la valle del Cordevole mediante una strada asfaltata molto impegnativa ed in alcuni tratti stretta e disagevole; si tratta però di un percorso tranquillo e frequentato da un traffico automobilistico limitato.

Sul versante occidentale si parte da Agordo (611m) dove si imbocca la strada provinciale 347 che sale moderatamente prima della dura rampa che conduce a Veràn (644m) e Crostolin (696m); si continua con pendenza impegnativa ma regolare fino a La Valle Agordina (815m), dove si trova una fontana, occasione da non perdere per il rifornimento idrico.
Dopo il paese si inizia a salire con pendenze ripide che si mantengono sempre intorno al 10%; il tracciato si snoda nel bosco ed alterna tratti stretti e tortuosi ad altri ampi e rimodernati.
Si affrontano gli ampi 1° tornante (1051m), 2° tornante (1106m), 3° tornante (1180m) e 4° tornante (1244m) e si procede a lungo nel bosco prima di incontrare un tratto di salita moderata ed arrivare al Pian de Caleda (1526m) in una zona con parcheggi base di escursioni a piedi; subito dopo si ignora a destra (1556m) una diramazione asfaltata che conduce a Malga Caleda.
Si riprende a salire ma nell'ultimo tratto la pendenza rimane moderata; si raggiunge il Passo Duran, dove sorge il Rifugio San Sebastiano.

Sul versante orientale si parte da Forno di Zoldo (839m), dove ad un incrocio (811m) all'inizio del paese si distacca la strada per il Passo Cibiana (1536m), si sale moderatamente nell'amena conca dominata dalle cime del Pelmo e del Civetta e si raggiunge la frazione Dont (935m), dove si distacca a destra la strada per la Forcella Staulanza (1773m).
Dopo un centinaio di metri facili nel centro del paese si affronta il 1° tornante e la strada si impenna con forti pendenze, sale nella parte alta del centro abitato con alcune strettoie ed imbocca la valle in località Pradel dove si affrontano 2 tornanti ravvicinati.
Con pendenze fino al 15% si superano la frazioni di Cordelle (1128m) e di Gavaz (1176m); si procede con salita moderata ed in località Bivio Scuole ad un incrocio (1177m) presso un obelisco si tiene a destra seguendo le indicazioni per il passo.
Si transita nella parte bassa (1231m) della frazione Chiesa e si raggiunge senza difficoltà l'incrocio (1243m) dove si lascia a destra il tracciato per la Casera della Grava; la salita riprende ripida nel bosco e si affrontano il 4° tornante (1349m) ed il 5° tornante (1444m), in corrispondenza del quale si distacca una carreggiabile.
Si percorre un ponticello (1479m) e si procede con ripide pendenze nel bosco; ormai in vista del valico si oltrepassa un altro ponticello (1584m) e con l'ultima rampa si arriva al Passo Duran.



Premi per tornare alla pagina precedente o clicca per tornare alla HOME Page