VETAN, 1671m (Aosta)



Accesso da Aosta 23,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Aosta(583)-Saint-Pierre(681) 
8,4

98

1,17

Saint-Pierre(681)-bivio Montovert(814)

2,0

133

6,65

bivio Montovert(814)-6° tornante(908)

1,8

94

5,22

6° tornante(908)-Gratillon(1041)

1,8

133

7,39

Gratillon(1041)-Fossaz(1202)

2,4

161

6,71

Fossaz(1202)-Persod(1356)

2,8

154

5,50

Persod(1356)-Gerbore(1634) 

3,6

278

7,72

Gerbore(1634)-Vetan(1671) 

0,7

37

5,29




La località si trova sul versante settentrionale della Valle d'Aosta, di fronte allo sbocco della Val di Rhemes e della Valsavaranche, e risulta raggiungibile mediante una strada asfaltata molto impegnativa, che presenta magnifici panorami sui ghiacciai delle principali montagne valdostane.

Da Aosta (583m) si segue la trafficata strada di fondovalle in direzione del Monte Bianco alternando tratti praticamente pianeggianti ad alcuni pezzi di moderata ascesa; dopo Sarre (631m) si raggiunge Saint-Pierre, dove ai piedi della rupe dove sorgono il castello e la chiesa si svolta a destra (681m) seguendo le indicazioni per Saint-Nicolas.
La strada regionale 22 sale con forte pendenza lasciando sulla destra la caserma dei Carabinieri e sulla sinistra il cimitero, poi si attraversa la frazione Ordines (736m) ed in località Vereitaz (749m) la salita diventa per breve tratto moderata.
La strada asfaltata prosegue con pendenze impegnative fino al bivio (814m) per Montovert e Cumiod dopo il quale si inerpica con 6 tornanti ed ampio panorama sia sulla valle sottostante che sulla Grivola (3969m) ed il ghiacciaio del Rutor sull'opposto versante; si affrontano in rapida successione il 1° tornante (820m) presso una fattoria, il 2° tornante (831m), il 3° tornante (839m) e più distanziati il 4° tornante (862m), il 5° tornante (886m) ed il 6° tornante (908m).
In corrispondenza del 6° tornante si trova un incrocio dove si può indifferentemente scegliere una delle due strade, che più avanti si ricongiungono, anche se Vetan è segnalato a sinistra sulla strada principale.

In salita può essere consigliabile la strada di destra, che risulta più stretta, ripida, tortuosa, ma anche molto più tranquilla; in questo caso non si effettua il tornante ma si procede diritti e si sale decisamente affrontando il 6° tornante (947m), in corrispondenza del quale si lascia a destra la brevissima diramazione a fondo chiuso per Champrétavy (941m) ed il 7° tornante (1003m).
Dopo l'incrocio (1068m) dove si lascia a destra la diramazione a fondo chiuso per Bressan (1083m) si supera l'ottavo tornante (1101m) in una zona boscosa e dopo il 9° tornante (1148m) si arriva nella conca prativa dove sorgono le baite di Chantel, che si lasciano in alto, e di Rumiod-Dessous.
Dopo il 10° tornante (1230m) si raggiunge Rumiod-la-Chapelle dove all'incrocio (1256m) appena prima della cappella occorre tenere a destra effettuando praticamente l'undicesimo tornante e lasciando a sinistra la diramazione a fondo chiuso per Rumiod-Dessus.
Dopo il 12° tornante (1283m) tra ampie praterie si lascia a destra ad un incrocio (1303m) la piccola frazione Rossan; al ponte sul Torrent de Vetan si passa dal territorio comunale di Saint-Pierre a quello di Saint-Nicolas e dopo aver oltrepassato le baite di Persod (1356m) si raggiunge in piano l'incrocio (1356m) con la strada principale.

La strada principale invece effettua il 6° tornante e sale più scorrevole e con pendenze meno dure oltrepassando un incrocio (965m) dove si lasciano le diramazioni a destra per la sovrastante Evian ed a sinistra per Lyveroulaz.
Si affrontano il 7° tornante (1008m) e l'ottavo tornante (1021m) ai piedi della frazione Gratillon (1052m), alla quale si accede con una diramazione a destra (1041m); si passa (1061m) sotto le poche baite di Ferrère e si percorre un lungo traversone fino a Fossaz (1202m), capoluogo del comune di Saint-Nicolas; a Fossaz non si può tralasciare la deviazione di 700 metri che conduce alla chiesa parrocchiale situata in mirabile posizione panoramica (1216m).
In paese si supera il 9° tornante in pavè e si prosegue per quasi 500 metri fino all'incrocio ben segnalato (1218m) dove si lascia a sinistra il percorso per Vens ed il Col du Mont Joux (1930m); si imbocca la strada regionale 41, si lascia a destra ad un incrocio (1231m) l'accesso alla frazione Chaillod e si percorre un lungo tratto in costa verso est oltrepassando Ravoise (1325m) per arrivare all'incrocio con la strada alternativa presso Persod.

Si prosegue a tracciato unificato effettuando subito l'ampio 10° tornante (1365m) tra i prati (per la numerazione dei tornanti seguiamo la strada regionale); su strada sempre asfaltata e molto ripida e con grandioso panorama sui ghiacciai del Rutor e del Gran Paradiso si affronta l'undicesimo tornante (1392m) presso un'antenna.
Ad un incrocio (1442m) presso la località di Petit Sarriod si lascia a destra la strada regionale 41 per Méod e Verrogne e si svolta a sinistra per Vetan effettuando il 12° tornante.
A Grand Sarriod (1462m) si effettua il 13° tornante e si continua in ripida ascesa tra i prati con gran panorama affrontando il 14° tornante (1485m), il 15° tornante (1507m), il 16° tornante (1541m), il 17° tornante (1577m), il vicino 18° tornante (1591m) ed il 19° tornante in località Gerbore (1634m); con un ultimo strappo si aggira uno sperone e si raggiunge Vétan (1671m), piccola località in splendida posizione con un moderato sviluppo turistico; vi si trova una fontana.

(Itinerario percorso il 18/06/1994)



Panorama sul ghiacciaio del Rutor salendo verso St.Nicolas

Vetan in alto vista dal fondovalle

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page