GROSSER OSCHENIKSEE, 2394m (Carinzia)



Accesso da Flattach 17,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Flattach(696)-Ausserfragant(722) 

0,5

26

5,20

Ausserfragant(722)-Innerfragant(1040)

6,0

318

5,30

Innerfragant(1040)-Grosser Oscheniksee(2394)

11,2

1354

12,09




La diga si trova negli Alti Tauri ad est del Grossglockner ed è raggiungibile mediante una durissima strada asfaltata percorribile solo nei mesi estivi; il percorso è considerato uno dei più difficili d'Europa se non proprio il più difficile in assoluto.

Il percorso inizia a Flattach (696m) con un breve tratto di leggera ascesa fino ad Ausserfragant (722m), dove nella frazione Kleindorf si svolta a destra, si effettua un tornante nella parte alta del centro abitato e si imbocca la valle laterale del torrente Fragantbach con 2,5 Km di durissima ascesa alti rispetto al fondovalle; a quota 1015m si comincia a scendere dolcemente fino a quota 961m, poi si risale moderatamente costeggiando il torrente per raggiungere Innerfragant (1040m), ultimo centro abitato.
La salita dopo il villaggio risulta subito dura e le pendenze non scendono mai sotto il 10%; a quota 1150m si incontra un bivio dove si deve tenere a destra lasciando a sinistra la Molltaler Gletscherstrasse che conduce al Weisssee (2365m) ed al Hochwurtenspeicher (2417m) per imboccare una stretta stradina asfaltata chiusa al traffico motorizzato non autorizzato che sale con continui ripidissimi tornanti.
In corrispondenza del 17° tornante sinistrorso in località Rubitschbichl (1641m) si lascia a destra una diramazione a fondo chiuso che raggiunge la Oschenikhutte.
Dopo il 18° tornante si ignora una diramazione a sinistra e si percorre un tratto in costa nel bosco, poi si riprende con altri ripidi tornanti; dopo il 24° tornante si esce dal bosco e si continua in durissima ascesa esposti al sole; si affronta il 32° tornante (2124m) e dopo il 38° tornante si effettua un ampio curvone a sinistra passando presso il rifugio Oschenikhaus (2319m).
Con gli ultimi 3 tornanti e pendenza sempre ripidissima si arriva finalmente alla diga in un grandioso e severo panorama di alta montagna.
Il lago artificiale si trova in una splendida conca alpina dominata ad ovest dalla vetta del Kammspitz (2757m), a nord dalle cime dell'Astromspitz (2811m) e del Kalte Wand (2746m) ed ad est dal Boseck (2834m).



L'imbocco della strada a quota 1150 (foto per gentile concessione Stefano P.)

I ripidi e continui tornantini ( foto per gentile concessione Stefano P.)

Il lago al termine della salita (foto per gentile concessione Stefano P.)

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page