SANTUARIO DI SANT'ANNA, 2010m (Cuneo)



Accesso da Vinadio 16,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Vinadio(904)-Pratolungo(910) 

1,9

6

0,32

Pratolungo(910)-Puà(1103) 

1,7

193

11,35

Puà(1103)-tornante 1359m 

3,5

256

7,31

tornante 1359m-Baraccone(1533) 

2,3

174

7,57

Baraccone(1533)-Santuario di Sant'Anna(2010)

7,3

477

6,53




Il Santuario si trova nella parte superiore del vallone di Sant'Anna, laterale della valle della Stura di Demonte, affluente del Tanaro, nel punto in cui il vallone piegando verso sud-est assume il nome di vallone di Orgials; risulta accessibile mediante la strada asfaltata che accede al Colle della Lombarda (2351m) ed una diramazione di 2,4 Km.
ll percorso si snoda in una valle stretta e poco popolata, la strada risulta molto impegnativa per la lunghezza e le considerevoli pendenze e richiede grande attenzione perchè stretta e tortuosa; nelle belle giornate estive il traffico è considerevole; durante il percorso si incontrano alcune belle fontane di acqua di sorgente non controllata.

Il tracciato inizia a Vinadio (904m) seguendo per 1 chilometro la strada del Colle della Maddalena (1996m), prima di svoltare a sinistra ad un incrocio ben segnalato (880m) per attraversare il torrente Stura di Demonte e la vallata ed iniziare a salire tra le case della frazione di Pratolungo (910m).
Al termine del paese si affrontano 13 ripidi e stretti tornanti nel bosco con presenza di ghiaietto e sassolini sulla sede stradale; presso il 13° tornante si incontrano le case della località Puà (1103m), subito dopo si superano la sbarra che indica l'inizio del tratto soggetto a chiusura invernale e la diramazione a sinistra per il Vallone di Rio Freddo e si penetra in continua e severa ascesa nello stretto e disabitato vallone di Sant'Anna, dove boschi e pascoli si alternano a pietraie che scendono dai fianchi dirupati; in questo tratto il percorso risulta al mattino ben ombreggiato.
Dopo due tornanti ed un tratto rimodernato ed allargato si incontra un tornante a quota 1359m; dopo il successivo tornante si attraversa il torrente e si superano 4 tornanti lungo l'assolato e scoperto versante occidentale della valle.
Dopo un brevissimo falsopiano si percorre una stretta gola e si supera un rifugio in località Baraccone (1533m).
Si affrontano altri 4 duri tornanti per sbucare in un'ampia conca circondata da boschi e dominata dal Santuario di Sant'Anna; dopo un lungo falsopiano si attraversa il torrente e si affrontano 3 ripidi tornanti prima che la pendenza diminuisca;in moderata salita si raggiunge l'incrocio dove si lascia a sinistra la strada asfaltata per il Colle della Lombarda.
Si continua in falsopiano per alcune centinaia di metri fino al ponte sul torrente, dopo il quale si affronta l'ultimo durissimo tratto: dopo un tratto in costa si superano 3 ripidi tornanti ravvicinati e si percorre un altro tratto in costa molto severo fino all'ultimo tornante; all'uscita di questo la pendenza diminuisce e senza difficoltà si raggiunge il Santuario ed il complesso di edifici adiacenti con adeguata struttura ricettiva.
Il Santuario di Sant'Anna (2010m) è luogo di culto e pellegrinaggio molto frequentato e suggestivo in splendida posizione panoramica.
All'ultimo tornante si può imboccare a sinistra una stradina ancora asfaltata che sale con pendenza sempre più impegnativa fino ad arrivare al 18% prima di sbucare nella conca dove si trova la suggestiva “Roccia dell'Apparizione” e dove termina l'asfalto; una stradina non asfaltata sale poi al Colle di Sant'Anna (2308m).

(Itinerario percorso il 16/08/2004 ed il 26/08/2008)



Il Santuario di Sant'Anna; nel riquadro panorama verso il Colle della Lombarda

Il Santuario, il lago e la parete montuosa sovrastante

Il Santuario, il lago ed il vallone visti salendo verso il Colle di Sant'Anna

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page