COLLE DELLA SCALA, 1778m (Hautes Alpes)



Accesso da Bardonecchia 10,1 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Bardonecchia(1312)-Mélezet(1367)  
3,3

55

1,67

Mélezet(1367)-Pian del Colle(1443) 

1,5

76

5,07

Pian del Colle(1443)-Colle della Scala(1778)  

5,3

335

6,32

Accesso da Briançon 21,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Briançon(1321)-La Vachette(1345)   

2,8

24

0,86

La Vachette(1345)-Val-des-Prés(1390)  

4,0

45

1,12

Val-des-Prés(1390)-Plampinet(1476)  

6,6

86

1,30

Plampinet(1476)-St.Hippolyte(1583)  

3,3

107

3,24

St.Hippolyte(1583)-Colle della Scala Sud(1766)   

2,7

183

6,78

Colle della Scala Sud(1766)-Dogana francese(1750)

1,0

-16

-1,60

Dogana francese(1750)-Colle della Scala(1778) 

1,1

28

2,54




Il passo collega la Val di Susa con la valle della Durance mediante una stretta strada asfaltata; benchè parallelo ed alternativo al frequentatissimo Colle del Monginevro il valico ha sempre avuto utilizzo limitato ai traffici locali; durante la stagione invernale risulta chiuso al traffico.
Sulle carte stradali sono indicati due passi, uno all'imbocco nord (1778m) della lunga sella di valico ed uno all'imbocco sud (1766m); fra i due ci sono tratti di falsopiano e saliscendi; sul luogo non esiste nessun cartello segnaletico e non si trova alcun posto di ristoro.

Da Bardonecchia (1312m) si imbocca l'ampia vallata che volge verso sud e si procede senza difficoltà tra le numerose costruzioni ed infrastrutture turistiche dell'estesa località di soggiorno.
Al termine dell'abitato la strada si impenna e sale con forte pendenza tra i prati a Les Arnauds e Mélezet (1367m); prima del paese il tracciato diventa quasi pianeggiante; nei pressi della chiesa si trova una bella fontana.
Dopo i numerosi impianti di risalita del Mélezet si riprende a salire e con una ripida rampa si raggiunge Pian del Colle (1443m); di fronte si osserva la verticale parete che chiude a sud la conca e che viene risalita dalla strada per il passo.
Dopo aver attraversato il torrente si procede in falsopiano fino al vecchio posto di frontiera italiano, nei pressi della diga delle Sette Fontane.
Dal posto di frontiera al 6° tornante ci sono 3,5 Km di dura ascesa. La strada si impenna subito e, dopo 150 metri, si supera il cippo indicante il confine di stato; si continua in ripida salita fino all'incrocio, corrispondente al 1° tornante, in cui si lascia a destra la strada, solo inizialmente asfaltata, per la Valle Stretta.
Si sale con impegnativa pendenza nel bosco e si affrontano due tornanti ravvicinati; dopo un tratto in costa si supera il 4° tornante e si procede con splendida vista sul M.Thabor (3181m), che domina la V.Stretta. Dopo il 5° tornante si affronta un tratto ripidissimo, poi la salita diventa meno difficile e si apre uno splendido panorama sulla conca di Bardonecchia e le montagne che la circondano.
In questo tratto occorre fare attenzione, soprattutto in discesa, ad alcune cunette aventi lo scopo di favorire il deflusso dell'acqua.
Dopo il 6° tornante si procede in leggera ascesa e con bel panorama fino a due brevi gallerie, poi la strada si dirige verso sud e con due ripide curve raggiunge il Colle della Scala Nord (1778m) dove si raggiunge la massima quota del percorso.

Sul versante meridionale il percorso inizia a Briançon (1321m) e coincide per il primo facile tratto con l'importante strada del Colle del Monginevro (1854m); prima di La Vachette (1345m) si svolta a sinistra seguendo il vecchio tracciato del Monginevro e si entra nell'abitato, dove si svolta ancora a sinistra per imboccare l'ottima strada che risale l'alta valle della Clarée.
Il percorso si snoda in leggera salita, inizialmente lungo il limpido fiume, poi tra i prati; si attraversano gli abitati di Le Rosier, Val-des-Prés (1390m) e la Drave (1400m), dove si attraversa il fiume.
Si procede lungo l'amena e verde vallata in leggera e continua salita; il traffico risulta scarso e l'ambiente molto tranquillo.
Dopo Plampinet (1476m) l'ascesa diventa più sensibile ma la pendenza risulta sempre moderata; presso la chiesetta di St.Hippolyte (1583m) si abbandona il tracciato di fondovalle che raggiunge gli Chalets de Laval (2015m) e si imbocca la stretta strada che sale con forte pendenza in costa; dopo due duri tornanti ravvicinati si raggiunge il Colle della Scala Sud (1766m), all'imbocco meridionale della lunga insellatura.
Si scende dolcemente tra pascoli e boschi, poi con una rampa si supera un dosso e si scende per 200 metri fino alla Cabane des Douaniers (1750m), posto di frontiera francese; si continua con alcuni saliscendi e si sale in breve con sensibile pendenza al Colle della Scala Nord (1778m), dove si raggiunge la massima quota del percorso.

(Itinerario percorso il 04/07/1998)



Il Colle della Scala con i suoi tornanti visto dal Monte Jafferau

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page