COLLETTO DI CANOSIO, 1650m (Cuneo)



Accesso da Ponte Marmora 9,8 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Ponte Marmora(944)-Canosio(1254) 
A

4,9

310

6,33

Canosio(1254)-Garzino Superiore(1354)
A
1,5

100

6,67

Garzino Superiore(1354)-San Giovanni(1615)
A
2,6

261

10,04

San Giovanni(1615)-Colletto di Canosio(1650) 
N A

0,8

35

4,37

Accesso da Prazzo 5,8 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Prazzo Superiore(1030)-Colletto di Canosio(1650)
N A

5,8

620

10,69




Il passo collega la Valle Maira col suo laterale Vallone di Preit mediante un'impegnativa strada interamente non asfaltata sul solitario versante settentrionale ed in gran parte asfaltata sul popolato versante meridionale dove restano a fondo naturale solo poche centinaia di metri; sulla carte è utilizzato il toponimo “Colletto di Canosio” mentre la segnaletica stradale e gli abitanti della zona utilizzano il toponimo “Colle San Giovanni”.
Fra Ponte Marmora e Prazzo Superiore ci sono solo 3,3 Km di comoda strada asfaltata di fondovalle per cui l'itinerario circolare risulta facilmente realizzabile.

Il percorso inizia a Ponte Marmora (944m): presso una centrale elettrica si lascia la strada di fondovalle che risale la bellissima e pittoresca Valle Maira, e si passa presso una fontana per imboccare il vallone di Marmora, stretto e scosceso nella parte iniziale; dopo 200 metri di falsopiano si attraversa il torrente, si procede in moderata ascesa per altri 200 metri e si affronta la prima dura rampa riattraversando il torrente.
Dopo un tratto di salita moderata si continua con dure pendenze e si supera un terzo ponte; il vallone è strettissimo e la strada si snoda ai piedi di pareti dirupate attraversando due brevissime gallerie.
Dopo il 4° ponte si procede in salita sensibile, ma meno dura del tratto precedente, mentre la valle si apre in un'ampia conca dove confluisce ad occidente il vallone del Preit confluisce nel vallone di Marmora.
Dopo aver lasciato a sinistra la strada asfaltata per Vernetti (1225m), capoluogo del comune di Marmora, e per l'asfaltato Colle di Esischie (2370m), si procede in falsopiano per breve tratto ed in moderata salita si arriva a Canosio (1254m).
Si continua in moderata ascesa per 800 metri fino al restringersi della valle in una stretta gola; si affronta una prima ripida rampa, dopo la quale si lascia a sinistra la strada per Preit ed il Colle del Preit (2083m) e si svolta a destra seguendo le indicazioni per Colle San Giovanni.
Il percorso sale impegnativo in costa a Garzino Superiore (1354m) presso il quale si affronta il primo tornante; dopo il 2° tornante si prosegue in costa fino a lasciare a destra una diramazione per le Grange Serre (1448m) e si affrontano 5 durissimi tornanti che conducono a Gauteri (1554m) e San Giovanni (1615m) con grandioso panorama sul vallone del Preit; l'ultimo tornante è proprio ai piedi della chiesa dedicata a San Giovanni; si passa presso le poche case di Ponzo, si supera un crinale e la pendenza diminuisce; si incontra il punto in cui termina l'asfalto e poco dopo appare il valico individuabile dalle due baite che vi sorgono; con l'ultimo panoramico tratto di salita a fondo naturale si raggiunge il valico tra i boschi dove si trova una fontana.

Sul versante settentrionale non esistono indicazioni stradali; a Prazzo Superiore (1030m) si lascia la strada di fondovalle e si imbocca la stradina che passa davanti alla chiesa e raggiunge il ponte sul fiume Maira; in alternativa da Prazzo Inferiore (1010m) si imbocca la stradina di fronte all'incrocio per San Michele che scende verso un campo da tennis, si tiene a destra e si procede in moderata salita tra coltivazioni e boschi fino al ponte sulla Maira.
Dopo aver attraversato il ponte si tiene dapprima a destra e poi subito a sinistra e si comincia a salire su strada a buon fondo naturale con forte pendenza e tre tornanti ravvicinati; dopo il terzo tornante la salita diventa molto ripida ma sempre ciclabile e si snoda ben ombreggiata nel fitto bosco; dopo un brevissimo tratto piano ai piedi di una parete rocciosa si sale con una ripida rampa seguita da un breve tratto facile ed un'altra ripida rampa poi si incontra un tratto di falsopiano nel quale però bisogna superare alcuni ruscelletti; questo tracciato è sconsigliato dopo un periodo di forti precipitazioni.
Con la rampa più difficile del percorso, per la ripidissima pendenza ed il fondo dissestato che può costringere a mettere piede a terra, si arriva al quarto tornante, poi si prosegue con buon fondo e pendenza molto impegnativa superando altri tornanti nel bosco; dopo il 9° tornante si apre una splendida vista sulle montagne dell'alta Val Maira, si raggiungono i ruderi della Grangia Poata e la vicina antenna posta presso il difficile e ripido 10° ed ultimo tornante (1517m).
Si continua in forte salita nel bosco ma si comincia ad intuire che la fine della salita si sta avvicinando e con l'ultimo ripido strappo si arriva al passo; negli ultimi metri si apre una bellissima vista retrospettiva sul Monviso.

(Itinerario percorso il 22/06/2012 salendo da Prazzo e scendendo da Canosio).



Panorama sui monti dell'alta Val Maira dopo il 9° tornante

Ultimo tratto di salita da Prazzo con il Monviso sullo sfondo

Il passo visto arrivando da Prazzo

Il passo visto arrivando da Canosio a 500 metri dalla sommità

Panorama sul Vallone di Marmora nell'ultimo tratto arrivando da Canosio

Panorama sul Vallone del Preit dalla chiesa di San Giovanni

Panorama sul Vallone del Preit ed il Colletto di Canosio dalla parrocchia di Marmora


Per vedere il video con il colle girato da Parrocchia di Marmora clicca



Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page