TORTIN, 2045m (Vallese)



Accesso da Sion 25,3 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Sion(508)-Sion sud/inizio salita(492) 
A
0,8

-16

-2,00

Sion sud/inizio salita(492)-Arvillard(684)
A
3,2

192

6,00

Arvilllard(684)-Baar(738) 
A
1,5

54

3,60

Baar(738)-Beuson(927) 
A
3,5

189

5,40

Beuson(927)-Basse Nendaz(992)  
A
1,5

65

4,33

Basse Nendaz(992)-Haute Nendaz(1252) 
A
4,0

260

6,50

Haute Nendaz(1252)-inizio Super Nendaz(1728)
A
7,2

476

6,61

Super Nendaz(1728)-Tortin alpeggio(2039)
N A

3,2

311

9,72

Tortin alpeggio(2039)-Tortin funivia(2045)
N A

0,4

6

1,50



			


			




Accesso da Aproz 22,4 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Aproz(492)-Fey(802) 
A
4,4

310

7,05

Fey(802)-incrocio Basse Nendaz(1015)
A
3,7

213

5,76

incrocio Basse Nendaz(1015)-Haute Nendaz(1252) 
A
3,5

237

6,77

Haute Nendaz(1252)-inizio Super Nendaz(1728)
A
7,2

476

6,61

Super Nendaz(1728)-Tortin alpeggio(2039)
N A

3,2

311

9,72

Tortin alpeggio(2039)-Tortin funivia(2045)
N A

0,4

6

1,50




Tortin è un antico alpeggio nel ramo occidentale della valle di Nendaz che è divenuto snodo di impianti di risalita: vi arriva una seggiovia da Super Nendaz e vi partono una seggiovia che si collega al comprensorio sciistico di Verbier e la funivia del Mont Fort che raggiunge il Col des Gentianes (2894m) da dove parte un'altra funivia per la cima del Mont Fort (3328m).
Il percorso risulta asfaltato fino alla stazione turistica di Super Nendaz ed a fondo naturale nell'ultimo tratto ed è abbastanza tranquillo dopo Haute Nendaz e sempre assai panoramico; si trova difficoltà nell'approvvigionamento dell'acqua perchè la parte alta della valle è priva di paesi con fontane.
Nella parte più bassa ci sono due possibilità di accesso: la prima è la strada principale che da Sion conduce a Nendaz, la seconda è la strada secondaria, più stretta e tranquilla, che sale da Aproz, paese sulla riva del Rodano pochi chilometri a valle di Sion in corrispondenza dello sbocco della val di Nendaz nella valle del Rodano.

Dal centro di Sion (508m) si seguono le indicazioni stradali per Nendaz; si superano ferrovia, autostrada e Rodano e si scende brevemente ad una rotonda (492m) dove si tiene a destra, poi si attraversa in piano la valle fino ad un curvone a destra (498m) presso l'inizio dell'impegnativa salita con lunghi rettilinei tra i frutteti sul lato meridionale della valle del Rodano; la strada è ampia e bella, ma piuttosto trafficata, e presenta un bellissimo panorama sulla conca di Sion e sulle montagne settentrionali del Vallese.
Si supera Turin (623m) e nell'attraversamento del paese di Arvillard (672m) si incontra un tratto quasi pianeggiante; alla fine dell'abitato si lascia a sinistra (684m) la strada per la stazione turistica di Les Mayens de Sion (1400m); si continua toccando le poche case di Baar (738m) e con strada più tortuosa si imbocca la valle di Nendaz arrivando a Beuson (927m).
Si supera il ponte (972m) sul torrente Printse e si attraversa con sede stradale piuttosto stretta Basse Nendaz (992m); all'uscita del centro abitato si incontra l'incrocio (1015m) con la strada alternativa, secondaria ma più diretta, che sale da Aproz per Fey, poi si affrontano un primo tornante (1043m) ed un secondo tornante (1140m), si supera Sornard, si affronta un altro impegnativo tornante (1226m) e si arriva all'estesa località turistica di Haute Nendaz (1252m).
Al termine del centro abitato all'uscita di un tornante (1287m) si abbandona la strada principale per Nendaz Station e si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Siviez e Super Nendaz; si percorre un tratto nel bosco oltrepassando un secondo incrocio (1311m) per Nendaz Station e si aggira un crinale entrando nella valle di Nendaz che si risale in continua ed impegnativa ascesa superando Bleusy (1413m).
Dopo un breve tratto dalla pendenza moderata si riprende a salire fortemente, si affrontano un tornante (1623m) ed il successivo ravvicinato tornante e si raggiunge l'inizio (1728m) del pianoro dove sorge la località turistica di Super Nendaz-Siviez (1733m), composta da pochi grandi edifici; presso il primo albergo la strada spiana e raggiunge la partenza degli impianti di risalita.
La valle si biforca in due rami, quello orientale dove si trova la diga che genera il Lac de Cleuson (2187m) e quello occidentale dove si trova Tortin.
All'inizio (1728m) del tratto pianeggiante presso i primi edifici si abbandona la strada asfaltata svoltando a destra per imbocare una stradina non asfaltata con ottimo fondo naturale che sale ripida tra i boschi sul lato occidentale della conca con bella vista sulla diga che genera il Lac de Cleuson; il percorso è chiuso al traffico motorizzato non autorizzato.
Si incrocia il tracciato della cabinovia, si esce dal bosco in ampi pascoli e si incontra una stradina alternativa che sale dal fondo del piazzale della stazione di Super Nendaz partendo dietro le casse degli impianti di risalita; poco dopo nella zona di Pra Comoun ad un incrocio (1890m) si deve proseguire diritti ignorando il tracciato di destra che raggiunge l'alpeggio sovrastante.
Si ncrocia il tracciato della seggiovia che va da Siviez a Tortin e si piega a sinistra nella zona di Pra Mounet mentre il fondo peggiora pur mantenendosi sempre ciclabile; dopo un tratto nel bosco si affrontano un tornante (1972m) e subito dopo in una radura il successivo tornante; si rientra nel bosco in forte salita scendendo due volte per superare le corde che bloccano il passaggio delle mucche; con l'ultimo strappo si raggiunge l'alpeggio Tortin (2039m).
Si procede con un comodo rettilineo in falsopiano che costeggia il torrente ed in 400 metri conduce a Tortin (2045m); si attraversa il ponticello a destra, si passa tra la stazione di arrivo della seggiovia a destra e la stazione di partenza della funivia del Mont Fort a sinistra per arrivare nel piazzale davanti ad un bar ed alla stazione di partenza della seggiovia per il comprensorio di Verbier.
Il panorama è limitato al Mont Gelé ed alla morena mentre il Mont Fort ed il suo ghiacciaio, che occupa l'alta valle, non risultano visibili.

ITINERARIO ALTERNATIVO DA APROZ
Dal centro diAproz (492m) si sale con pendenza progressivamente più impegnativa con un lungo tratto in costa nel bosco sul versante meridionale della valle del Rodano.
Dopo un tratto roccioso si arriva a Fey (802m) dove si affronta un tornante fra le case; si procede ancora in forte salita fino al termine del paese poi si incontra un tratto facile fino all'incrocio (862m) dove si lascia a destra la strada per Condèmine ed a sinistra la piazzola ecologica.
Si affrontano ripide rampe nel bosco fino alla cappella di St-Sébastien (988m), situata in mirabile posizione panoramica su Sion ed il Vallese centrale presso una fontanella, e si procede con pendenza moderata entrando nel centro abitato di Basse Nendaz e raggiungendo l'incrocio (1015m) con la strada principale proveniente da Sion; si svolta a destra e si prosegue lungo l'itinerario sopra descritto.

(Itinerario percorso il 29/08/2015)



Nendaz e le montagne del versante settentrionale della valle del Rodano

Super Nendaz e la diga di Cleuson

Il pianoro tra alpeggio e funivia ed in alto il Mont Gelé


Per vedere il video del punto di arrivo e del panorama clicca



Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page