COLL DE LA BOTELLA, 2073m (Andorra)



Accesso da Andorra la Vella 18 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Andorra(1013)-la Massana(1232)
5,5

219

3,98

la Massana(1232)-Erts(1340)

2,4

108

4,50

Erts(1340)-Xixerella(1407)

1,3

67

5,15

Xixerella(1407)-Pal(1547) 

2,2

140

6,36

Pal(1547)-El Amorriadors(1780)  

2,7

233

8,63

El Amorriadors(1780)-Coll de la Botella(2073)

3,9

293

7,51




Accesso da St.Julià de Loria/Os de Civis

per mulattiera

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)




Il valico congiunge due valli laterali di Andorra, ma la seconda è nel tratto centrale in territorio spagnolo; sul primo versante la strada è sempre asfaltata, moderna ed agevole e funge da via d'accesso al comprensorio sciistico di Pal; sul secondo versante esiste solo un breve tratto asfaltato, poi si continua per carreggiabili e mulattiere.

Da Andorra la Vella (1013m), capitale del piccolo stato pirenaico, si procede in moderata salita fino ad una rotonda dove bisogna ignorare le indicazioni per la Massana che conducono ad una galleria vietata alle biciclette per seguire le indicazioni per Escaldes-Engourdany.
Dopo una zona di grandi palazzi moderni si svolta a sinistra ad una rotonda seguendo le indicazioni per La Massana per imboccare la strada CG-3 e dopo un tratto a senso unico fra le case si sale con forte pendenza attraversando senza soluzione di continuità degli edifici parte dell'abitato di Les Escaldes-Engourdany.
Alla fine della case la strada spiana ed entra nelle gole di Sant'Antonio sbucando sul tracciato moderno al termine della lunga galleria percorsa da questo; con una breve galleria si riprende a salire passando presso il ponte romanico di Sant'Antonio; la salita diventa severa ed è consigliabile seguire il vecchio tracciato, meno frequentato, con due brevi gallerie scavate nella roccia, mentre in discesa occorre percorrere la nuova galleria (269 metri di lunghezza), che peraltro non crea problemi (solo in discesa !) per la forte pendenza e la buona illuminazione.
Si arriva alla grande rotonda dove sbocca il lungo e modernissimo “Tunnel dels Dos Valires” che consente al traffico motorizzato di evitare completamente il passaggio delle gole di Sant'Antonio.
Con un ripido tratto caratterizzato da una pendenza dell'11% si arriva a la Massana (1232m), che si attraversa pressochè in piano fino al bivio dove si prende a sinistra lasciando la strada per Ordino ed El Serrat; si procede con pendenza moderata fino a Erts (1340m), dove si svolta a sinistra ad un'ampia rotonda abbandonando il fondovalle che porta ad Arinsal (1466m).
La strada, ora molto tranquilla, sale con sensibile pendenza a Xixerella (1407m), dove si trova un grande campeggio, e con dura ascesa perviene a Pal (1547m), villaggio di antiche abitazioni in pietra di fronte alle quali stanno sorgendo le costruzioni turistiche.
Dopo un breve falsopiano all'ingresso del paese si riprende a salire con un ampio tornante destrorso (1561m) e con uno stretto e ripido tornante sinistrorso (1606m) tornanti ed un lungo tratto in costa dalla ripida pendenza; si raggiunge così un tornante ad El Amorriadors (1780m), dove inizia il complesso degli impianti sciistici di Pal e si lascia a sinistra la strada per un gruppo di impianti e la località denominata Plà de la Caubella tenendo a destra ed incontrando subito una bella fontana; la salita è facile e la strada molto ampia e moderna e si comincia ad individuare il passo.
Si continua in costa toccando la stazione di partenza (1883m) di un impianto di risalita, poi si riprende a salire con forte pendenza per arrivare, dopo una seconda fontana, al panoramico Coll de la Botella (2073m), in un grandioso panorama di montagne e vallate; presso il valico si trova un rifugio.

Una strada asfaltata sale in costa aggirando la testata della valle del Rio Seturia per raggiungere il confine spagnolo al Port de Cabùs (2301m), da dove scende in Spagna a fondo naturale.

Sull'altro versante una carreggiabile discende rapidamente nella valle del Rio Seturia fino al confine spagnolo, dopo il quale continua una mulattiera fino ad Os de Civis, dove si incontra la strada asfaltata che rientra in territorio andorrano per raggiungere il fondovalle presso Sant Julià de Loria (909m).

(Itinerario percorso il 05/08/1990)



La sommità del passo

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page