COLLE DI ZAMBLA, 1257m (Bergamo)



Accesso da Ponte Nossa 14 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Ponte Nossa(453)-Oneta(740) 

5,7

287

5,04

Oneta(740)-Scullera(801)

1,5

61

4,07

Scullera(801)-Cantoni(967)

3,1

166

5,35

Cantoni(967)-Colle di Zambla(1257) 

3,7

290

7,84

Accesso da Oltre il Colle 5,6 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Oltre il Colle(1015)-Zambla Alta(1177)

4,6

162

3,52

Zambla Alta(1177)-Colle di Zambla(1257)
1,0

80

8,00




Il valico collega la Val Seriana con la conca di Oltre il Colle, nell'alta valle del torrente Parina, tributaria della Val Brembana; l'inaccessibilità della bassa Val Parina ha costretto a costruire il collegamento di Oltre il Colle con la Val Brembana attraverso il facile valico denominato La Forcella (1039m).
La strada del Colle di Zambla è in generale ampia ed agevole, interamente asfaltata; le pendenze sono forti solo in alcuni tratti e non mancano numerosi pezzi di falsopiano.

Ad un incrocio (453m) appena prima dell'abitato di Ponte Nossa (465m), presso il Ponte Riso sul torrente che scende dalla vallata che conduce al valico, si abbandona il fondo della Val Seriana e si infila la Valle Riso procedendo in falsopiano per 1,8 Km; si passa davanti ad uno stabilimento metallurgico, indice della passata importante vocazione mineraria della valle prima dello sviluppo turistico.
Si entra nel territorio del comune di Gorno e si passa presso il Santuario del Santissimo Crocifisso; subito dopo ad un incrocio (505m) presso un altro insediamento industriale si lascia a sinistra la strada per Chignolo d'Oneta e si inizia a salire con forte pendenza e strada abbastanza tortuosa sul versante settentrionale della valle percorrendo il ponte (552m) su un torrente laterale.
Dopo un tratto quasi pianeggiante si supera Campello (693m), ultima frazione di Gorno, e si riprende a salire con decisione attraversando il capoluogo del comune di Oneta (740m).
Si passa ai piedi delle frazioni di Gorno, Erdeno (600m) e Villassio (710m), capoluogo comunale al quale accede una diramazione a destra che si distacca ad un incrocio (663m).
Dopo il ponte (693m) su un torrente laterale presso un officina si percorre un tratto quasi pianeggiante fino a Campello (693m), ultima frazione di Gorno, dove si riprende a salire con decisione raggiungendo il ponte che segna il confine tra i comuni di Gorno ed Oneta.
Si attraversa in continua salita il capoluogo del comune di Oneta (740m); alla fine del paese si lascia a destra la strada per Plazza presso una fontana.
Dopo aver aggirato una chiesetta la strada diventa facile; di fronte sono distintamente visibili i tornanti che conducono al valico; dopo un ponte si riprende a salire attraversando Scullera (801m), piccola frazione sviluppatasi con l'edilizia turistica.
Si procede in facile ascesa affrontando il 1° tornante; ad un incrocio si lascia a sinistra la strada asfaltata per il villaggio di Costi (912m) ed il parcheggio (928m) dove inizia il sentiero che conduce al Santuario della Madonna del Frassino.
Presso la piazza del villaggio di Cantoni (967m) la salita diventa molto impegnativa; si affrontano subito il 2° tornante e, dopo il nucleo moderno alto del paese, il 3° tornante; dopo il 4° tornante (1070m) si superano le poche case di Tesolo ed in corrispondenza del 5° tornante si lasciano sulla sinistra un piazzale sterrato ed una carreggiabile sbarrata.
Ai piedi di una parete rocciosa si affronta il 6° tornante (1150m) e dopo un tratto nel bosco si raggiunge tra i prati il 7° tornante (1205m) presso una costruzione rurale isolata; con l'ultimo duro e panoramico tratto si arriva al valico.
La sella è aperta tra il Pizzo Arera (2512m) a nord, isolato e grandioso massiccio roccioso che domina imponente la conca di Oltre il Colle, ed il Monte Alben (2019m) a sud; vi si trova una bella fontana.

Da Oltre il Colle (1015m), rinomata e sviluppata stazione turistica, si procede in falsopiano in uno splendido bosco, che a tratti rinchiude il tracciato in un'autentica galleria vegetale.
Dopo il bivio per Zambla Bassa (1060m) si sale ripidamente con due tornanti a Zambla Alta (1177m), villaggio completamente trasformato dall'espansione turistica, e con altri duri tornanti tra i prati si sale faticosamente al passo.

(Itinerario percorso il 22/05/1993)



Panorama sul Colle di Zambla da Arera

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page