LA FORCELLA, 1039m (Bergamo)



Accesso da Ambria 15 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Ambria(320)-Algua(432) 
4,6

112

2,43

Algua(432)-Serina(820) 

6,8

388

5,70

Serina(820)-Valpiana(1020)

3,1

200

6,45

Valpiana(1020)-La Forcella(1039) 

0,5

19

3,80





Accesso da Oltre il Colle 2,6 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Oltre il Colle(1015)-La Forcella(1039)

2,6

24

0,92





Accesso da San Pellegrino Terme/Dossena 18 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

San Pellegrino Terme(358)-Dossena(986)

11,6

628

5,51

Dossena(986)-Valpiana(1020)

5,9

34

0,58

Valpiana(1020)-La Forcella(1039) 

0,5

19

3,80




Il valico collega la Val Serina e la Val Parina, entrambe laterali della Val Brembana; il percorso risale tutta la Val Serina fino al valico per passare nella conca di Oltre il Colle, nell'alta Val Parina; la bassa valle risulta totalmente impraticabile e priva di strade; una variante è rappresentata dal tracciato che da San Pellegrino Terme raggiunge Dossena e supera il crinale con la Val Serina congiungendosi al primo percorso per gli ultimi 1700 metri; da Oltre il Colle è possibile raggiungere la Val Seriana attraverso il Colle di Zambla (1257m).
Tutte le strade sono asfaltate ed in generale piuttosto tranquille; le difficoltà sono limitate e le pendenze in generale modeste.

Ad Ambria (320m), frazione di Zogno, si abbandona la strada della Val Brembana; dopo aver attraversato il Brembo si transita davanti agli stabilimenti di imbottigliamento dell'acqua della fonte Bracca e si penetra in leggera ascesa nelle strettissime e pittoresche gole iniziali della Val Serina, dove le rocce tendono quasi a richiudersi sopra la strada ed il torrente.
Alla fine delle gole si passa presso le fonti dell'acqua Bracca e l'annesso albergo; in continua leggera ascesa si incontrano le piccole frazioni del comune di Bracca, Ponte Merlo e Galleria (427m).
Dopo aver percorso una breve galleria scavata nella viva roccia si lascia a destra (431m) la strada per Selvino si attraversa la frazione Follo e si raggiunge Algua (432m); di fronte al municipio si affronta una dura rampa lunga circa 400 metri; dopo l'incrocio (463m) per Costa Serina ed un breve falsopiano si affronta una salita impegnativa che percorre lo stretto e boscoso fondovalle; nel punto più impervio e roccioso si attraversa il torrente con un ponte-tornante (563m) e dopo il successivo ravvicinato tornante si guadagna quota sul versante occidentale della valle che si apre nella conca di Rosolo.
La valle si restringe nuovamente in una gola nella quale si riattraversa il torrente poi la salita diventa più dolce mentre la valle tende ad aprirsi; si arriva a Serina (820m), grosso centro di villeggiatura adagiato in una bella conca; si segue la moderna e larga circonvallazione che sale con due duri tornanti per passare poi sopra il centro del paese con andatura a saliscendi; dopo la chiesa si esce dal paese con due ripidi tornanti tra i prati che sovrastano Serina.
In corrispondenza di un terzo tornante si oltrepassa il bivio per Dossena, si percorre un breve tratto boscoso e si entra nell'abitato di Valpiana (1020m), proprio sotto il crinale; fra le ultime villette di Valpiana si raggiunge il valico, dove sorge una cappella; si apre una bella vista verso nord.
Si procede con strada quasi pianeggiante nel bosco mentre ad ovest appare la stretta e rocciosa parte inferiore della Val Parina.
Si supera il Col d'Anì (1034m) e senza difficoltà si raggiunge Oltre il Colle (1015m), sviluppata località turistica nell'ampia conca dell'alta Val Parina dominata dal massiccio del Pizzo Arera (2512m); la strada asfaltata continua per superare il Colle di Zambla e raggiungere la Val Seriana.

Il percorso alternativo parte da San Pellegrino Terme (358m) seguendo la statale della Val Brembana in direzione nord per breve tratto, poi si svolta a destra e si inizia a salire con sensibile pendenza ed alcuni tornanti sul fianco della valle; dopo il villaggio isolato di Antea si penetra nella stretta e boscosa valle laterale.
Dopo una leggera discesa si riprende a salire con forte pendenza su strada stretta e tortuosa; si entra nell'ampia conca di Dossena (986m) che si risale con impegnativi tornanti fino a raggiungere il paese, dove si incontra una strada asfaltata proveniente da San Giovanni Bianco.
Si continua in salita ancora per 1,4 Km fino a raggiungere il crinale boscoso con la Val Serina, quindi si procede in falsopiano e poi in decisa discesa fino all'incrocio con il primo itinerario; a destra si scende a Serina, mentre a sinistra in 1700 metri si raggiungono Valpiana ed il valico.

(Itinerario percorso il 18/10/1986 ed il 08/06/2013)



La sommità del valico con la cappella

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page