ALPE COLLE, 1238m (Verbania)



Accesso da Intra/Premeno 26 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Intra(198)-Bée(591)
9,4

393

4,18

Bée(591)-Pian di Nava(725)

1,9

134

7,05

Pian di Nava(725)-Premeno(840)

1,4

115

8,21

Premeno(840)-Pian di Sole(930) 

2,6

90

3,46

Pian di Sole(930)-Luera(815)

3,0

-115

-3,83

Luera(815)-Manegra(882)

1,0

67

6,70

Manegra(882)-bivio Aurano(1213)

3,6

331

9,19

bivio Aurano(1213)-Piancavallo(1243)

0,7

30

4,29

Piancavallo(1243)-Alpe Colle(1238) 

2,4

-5

-0,21





Accesso da Cannero Riviera 16,5 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Cannero Riviera(225)-5° tornante Piancassone(387)

1,5

162

10,80

5° tornante Piancassone(387)-9° tornante(647)

2,7

260

9,63

9° tornante(647)-Trarego(792)

2,0

145

7,25

Trarego(792)-Monte Pian Bello(1184)

4,2

392

9,33

Monte Pian Bello(1184)-Passo Piazza(1038)

1,6

-146

-9,12

Passo Piazza(1038)-sommità percorso (1270)

3,0

232

7,73

sommità percorso (1270)-Alpe Colle(1238)

1,5

-32

-2,13





Accesso da Intra/Aurano 21,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Intra(198)-Trobaso(262)
3,1

64

2,06

Trobaso(262)-Cambiasca(290)
1,3

28

1,40

Cambiasca(290)-rotonda Caprezzo(324)
1,0

34

3,40

rotonda Caprezzo(324)-Ponte Nivia(402)
2,6

78

3,00

Ponte Nivia(402)-bivio Scarano(450)
2,1

48

2,29

bivio Scarano(450)-Aurano(704)
3,2

254

7,94

Aurano(704)-Alpe Segletta(1010)

2,9

306

10,55

Alpe Segletta(1010)-bivio Premeno(1213)

2,4

203

8,46

bivio Premeno(1213)-Piancavallo(1243)

0,7

30

4,29

Piancavallo(1243)-Alpe Colle(1238) 

2,4

-5

-0,21




Il valico, denominato anche semplicemente "Il Colle", si trova sulle montagne della sponda piemontese dell'alto Lago Maggiore tra il Monte Spalavera (1534m) a nord-ovest ed il Monte Morissolino (1406m) a sud-est ed è percorso da un'interessante strada panoramica interamente asfaltata che presenta 3 possibilità di accesso.
Sul versante meridionale il tracciato principale da Intra presenta una strada e ampia e scorrevole, seppure impegnativa, fino a Premeno, dove diventa stretta e tortuosa; prima di Piancavallo presenta un lungo tratto di pendenza ripidissima.
Sul versante settentrionale di Cannero Riviera il percorso risulta sempre molto difficile per le ripide pendenze, il fondo, la tortuosità e la ristrettezza della sede stradale; ci sono anche delle sensibili contropendenze; questo versante richiede di essere ben allenati e dotati di rapporti molto agili.
Sul versante meridionale il tracciato alternativo parte sempre da Intra ma si snoda lungo la valle del torrente San Giovanni; esso risulta agevole fino ad Aurano, e poi durissimo con pendenze fino al 14% su strada stretta e tortuosa ma molto tranquilla.

Itinerario A) - da Intra per Premeno.
L'itinerario di accesso più agevole inizia ad una rotonda ben segnalata sul lungolago di Intra (198m) dove si lascia la strada che costeggia il Lago Maggiore; si attraversa per 1,7 Km il centro abitato fino ad una rotonda dove si svolta a destra sempre seguendo le indicazioni per Premeno; subito dopo il ponte sul torrente San Giovanni ed un'altra rotonda (222m) si comincia a salire con gli ampi 1° tornante (241m) e 2° tornante in mezzo alle ville sparse nel verde.
Dopo l'incrocio (292m) con le strade di accesso a destra a Zoverallo ed a sinistra a Campasca si incontrano gli ampi 3° tornante, ai piedi della frazione Cresseglio, 4° tornante, 5° tornante, in corrispondenza del quale si distacca a destra la diramazione per Cissano, 6° tornante e 7° tornante, dove si lascia a destra la strada di accesso al centro di Arizzano.
La salita risulta abbastanza pedalabile con alcuni tratti duri compensati da brevi falsopiani con ampia visione retrospettiva sul bacino centrale del Verbano; la strada, di moderna costruzione, sfiora i numerosi paesi senza attraversarli e risulta sempre larga e scorrevole con ampi curvoni.
Si incontra un lungo falsopiano fino all'incrocio con la strada che discende a Vignone capoluogo (453m); prima dell'ottavo tornante ad un incrocio (497m) si lascia a sinistra il tracciato di accesso alla frazione Bureglio di Vignone.
Dopo un lungo traversone il percorso attraversa Bée (591m) e la salita diventa impegnativa in ambiente più solitario e boscoso; dopo Pian di Nava (725m) si effettua il 9° tornante (743m) sul ponte sopra la strada per Esio e si perviene a Premeno, località turistica che si attraversa con ripide rampe: dopo la rotonda (792m) all'ingresso del centro abitato si affrontano il 10° ampio tornante presso la chiesa parrocchiale ed il vicino undicesimo tornante e si entra nel centro del paese transitando davanti al municipio (840m).
Si prosegue su strada stretta e tortuosa alternando tratti ripidi e falsopiani ed in leggera salita si raggiunge Pian di Sole (930m).Il tracciato si snoda in tranquilla discesa per circa 3 Km fino ad un valico innominato (815m) presso la località Luera tra la Val Bace ad est e la valle di Erbia ad ovest; si riprende a salire e dopo il 12° tornante (846m), il vicino 13° tornante, il 14° tornante presso un parcheggio ed il 15° tornante si arriva all'Alpe Manegra presso il 16° tornante (882m), dove la salita diventa dura.
Si affrontano il 17° tornante (973m), il 18° tornante, l'ampio 19° tornante e lo stretto 20° tornante con panorama sempre più ampio.
Dopo i ravvicinati 21° tornante (1108m) e 22° tornante si prosegue faticosamente nel bosco lungo la Cresta delle Ceresa e si raggiunge l'incrocio (1213m) con la ripida strada alternativa che sale da Aurano (Itinerario C) ad un valico tra il bacino del Verbano ad est e la Valle Intragna ad ovest presso la terrazza panoramica sul Lago Maggiore dalla quale si gode una vista spettacolare su lago 1000 metri più in basso; in breve si arriva a Piancavallo (1243m), dove sorge l'ospedale del Centro Auxologico Italiano.
Si sale ancora per 600 metri con un paio di strappi duri per poi scendere dapprima sensibilmente in costa su uno strapiombo, poi moderatamente nel fitto bosco, fino all'Alpe Colle (1238m), stretta sella chiusa tra i monti, dove si trova un monumento presso un piccolo parcheggio; sul lato orientale si trova una bella fontanella di ottima acqua fresca; una stradina non asfaltata si dirige ad ovest con un lungo traversone fino al Passo Folungo (1369m).

Itinerario B) - da Cannero Riviera.
L'itinerario sul versante settentrionale inizia a Cannero Riviera (225m), paese della sponda occidentale del Verbano a 12,5 Km da Intra, dove si lascia la sponda del Lago Maggiore e si imbocca una strada stretta, ripida e tortuosa seguendo i cartelli per Trarego e Viggiona; il tracciato si inerpica ardito e panoramico lungo la verticale parete che sovrasta il lago.
Si affronta subito il 1° tornante e si procede con pendenze costantemente molto dure tra le case sparse della parte alta di Cannero; dopo il panoramico 2° tornante ad un incrocio (319m) si lascia a destra una diramazione a fondo chiuso per le case sovrastanti; si affronta il 3° tornante ed in corrispondenza del vicino 4° tornante si lascia a destra la strada vecchia per Viggiona.
Dopo il 5° tornante (387m) in località Piancassone la sede stradale diventa più ampia ed il tracciato si snoda tra i boschi con parziale ombreggiatura; si affrontano il 6° tornante (449m) ed il 7° tornante; si percorre un lungo traversone per giungere all'ottavo tornante in località Pertocca.
Si affrontano ravvicinati il 9° tornante (647m), il 10 ° tornante, seguito da un breve tratto facile, l'undicesimo tornante presso l'oratorio della Madonna delle Grazie e l'ampio 12° tornante, in corrispondenza del quale si ignora a destra la diramazione asfaltata che conduce a Viggiona (695m); ad un successivo incrocio (742m) si lascia a destra un'altra diramazione senza segnalazioni per la parte alta di Viggiona.
Si arriva ad un incrocio (792m) dove si svolta a destra seguendo le indicazioni per Colle e Piancavallo e lasciando diritta la strada che termina dopo 750 metri nel centro di Trarego (771m) dove si trova il municipio del comune di Trarego-Viggiona presso la chiesa parrocchiale.
La salita procede stretta e ripida nel bosco con i ravvicinatissimi 13° tornante e 14° tornante (814m) e dopo una casa isolata si incontra il 15° tornante; dopo un traversone ben ombreggiato si affrontano 5 duri tornanti ravvicinati; ad un incrocio (993m) si lascia a sinistra una carreggiabile che scende a Monti Ologno; in un tratto facile si oltrepassa il Crotto Carza (1027m), bar-ristorante sulla sinistra con un laghetto ed un parco avventura.
Si continua con dure pendenze fino all'incrocio (1184m) con una carreggiabile a destra alle pendici del Monte Pian Bello, in posizione molto panoramica con vista sul Lago Maggiore; si comincia a scendere sensibilmente nel bosco e si perde quota con il 20° ed il 21° tornante; con un tratto dall'asfalto dissestato si arriva ad uno spiazzo (1038m) nel folto del bosco con una curva a sinistra; a destra una stradina, dapprima asfaltata e poi a fondo naturale, in 280 metri raggiunge il Passo Piazza (1048m), dove sorge l'oratorio di Sant'Eurosia.
Si riprende a salire ripidamente per 400 metri raggiungendo l'Alpe Truno dove si incontra un breve tratto facile, poi si riprende a salire con dure pendenze affrontando gli ultimi due tornanti ai piedi della Cima d'Alpe (1348m); si sale fino al punto (1270m) più elevato del tracciato in corrispondenza della testata della valle ai piedi della sella tra la Cima d'Alpe a nord ed il Monte Spalavera a sud.
Si procede in leggera e costante discesa per 1,5 Km con un lungo traversone alle pendici del Monte Spalavera (1534m) fino ad arrivare all'Alpe Colle.

Itinerario C) - da Intra per Aurano.
L'itinerario alternativo sul versante meridionale è parallelo al primo, con il quale condivide un breve tratto iniziale e finale, ma si svolge nell'alta valle del torrente San Giovanni; su questo percorso nel 1993 si è svolta la tappa del Giro d'Italia conclusasi con la vittoria di Chioccioli; nell'ambiente ciclistico la salita è nota come Alpe Segletta.
Ad Intra si segue inizialmente lo stesso percorso del primo itinerario, ma non si svolta a destra alla rotonda per Premeno dove si prosegue diritti per raggiungere in moderata salita la frazione Trobaso (262m); per arrivare a Trobaso ci sono varie strade alternative.
Alla rotonda di Trobaso si seguono le indicazioni per Miazzina e si passa in moderata ascesa presso la chiesa per raggiungere l'incrocio dove si lascia a sinistra la strada per San Bernardino Verbano e Fondotoce che può risultare un'alternativa per arrivare a Trobaso evitando le trafficate Pallanza ed Intra.
Si tiene a destra e si sale con una breve e ripida rampa fino alla prime case di Cambiasca; dopo il Santuario della Madonna del Carmine si procede in falsopiano fino ad un incrocio dove si può scegliere se proseguire diritto attraversando il centro di Cambiasca oppure prendere a destra la circonvallazione seguendo le indicazioni per Miazzina e la Valle Intrasca.
Proseguendo diritto si raggiunge senza difficoltà il centro di Cambiasca (290m) dove si tiene a destra per raggiungere in breve l'incrocio con il percorso a sinistra per Miazzina e la Cappella Finà (1102m) e subito dopo l'incrocio (305m) con la circonvallazione dove si procede diritti.
Si imbocca in moderata ascesa la Valle Intragna e si oltrepassa la rotonda (310m) dove si lascia a sinistra il tracciato per Caprezzo; si arriva senza difficoltà alla frazione Ramello dove si affronta una breve ma impegnativa rampa.
Dopo un lungo tratto in moderata ascesa nel bosco si attraversa un torrente al Ponte Nivia (408m) e subito dopo si arriva ad un incrocio dove si tiene a destra lasciando a sinistra la strada per Intragna e l' Alpe Gabbio (1124m).
Si procede in falsopiano su tracciato stretto e tortuoso nella verde ed impervia valle; dopo il 1° ponte sul torrente San Giovanni si comincia a salire con pendenze impegnative e prestto si riattraversa il torrente; presso il successivo ponte (450m) si lascia a sinistra la diramazione per Scarano e si tiene a destra imboccando la Val di Luisina.
Si guadagna quota con ripidi e stretti tornanti ed in corrispondenza del 5° tornante (565m) si sfiora la frazione Selva; dopo il 7° tornante si transita nella parte bassa di Aurano e dopo l'ottavo tornante si entra nel paese; si oltrepassa un parcheggio a destra e si raggiunge il 9° tornante (704m) presso il municipio dove si lascia a destra la strada di accesso alla chiesa parrocchiale (690m).
Si procede con ripide pendenze, si affronta lo stretto 10° tornante (746m) e si transita sopra il paese; dopo l'undicesimo tornante, dove si ignora una pista sterrata a destra, ed il 12° tornante si arriva all'Alpe Segletta dove si affrontano il 13° tornante (1010m) ed il 14° tornante (1030m).
Il tracciato continua con durissime pendenze e presenta il 15° tornante (1050m) ed i ravvicinati 16° tornante (1080m) e 17° tornante prima di effettuare un lungo traversone alla testata della valle fino a raggiungere l'incrocio (1213m) con il tracciato proveniente da Intra per Premeno (itinerario A); svoltando a sinistra si arriva a Piancavallo ed all'Alpe Colle.

(Itinerario percorso il 11/07/1987 salendo e scendendo da Premeno ed il 26/06/2021 salendo da Cannero Riviera e scendendo da Aurano)



Il paese di Trarego in primo piano ed il versante settentrionale del passo sullo sfondo

La sommità del valico

Panorama sul Lago Maggiore alla terrazza sotto Piancavallo

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page