PASSO DEL SOMMO, 1343m (Trento)



Accesso da Calliano 15,9 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Calliano(187)-Dietro Beseno(362)
2,3

175

7,61

Dietro Beseno(362)-ponte di Folgaria(411)

1,4

49

3,50

ponte di Folgaria(411)-Mezzomonte di Sopra(629)

2,3

218

9,48

Mezzomonte di Sopra(629)-Carpeneda(1030)

4,7

401

8,53

Carpeneda(1030)-Folgaria(1166) 

2,3

136

5,91

Folgaria(1166)-Passo del Sommo(1343)

2,9

177

5,90





Accesso da Carbonare di Folgaria 3,6 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Carbonare(1074)-Passo del Sommo(1343)

3,6

269

7,47




Il passo collega la valle dell'Adige con la Val d'Astico mediante una strada asfaltata molto ripida e ricca di tornanti, che rappresenta anche il collegamento tra gli altopiani di Folgaria e Lavarone.

Si lascia il fondovalle dell'Adige a Calliano (187m) e si comincia a salire con pendenza subito molto impegnativa con un ripido tornante, poi si entra nella stretta valle del Rio Cavallo, dove il tracciato si snoda ai piedi dell'enorme roccione sulla cui cima domina l'imponente Castel Beseno; dopo una breve galleria si arriva in forte ascesa alla frazione di Dietro Beseno (362m) che si attraversa con pendenza moderata; il primo tratto di salita è interamente esposto al sole e nelle giornate calde risulta molto difficile anche sotto l'aspetto della temperatura.
Si continua in forte salita fino ad entrare in una ripida e pittoresca gola dove il tracciato risulta tagliato nella viva roccia; in falsopiano si raggiunge una brevissima galleria, dopo la quale si percorre l'ardito Ponte di Folgaria (411m); con un'altra brevissima galleria in curva si riprende a salire con ripide pendenze.
Si raggiunge Mezzomonte di sotto (530m) e si affrontano 2 duri tornanti che conducono a Mezzomonte di Sopra (629m), dove si trovano delle fontane; sulla destra del tornante presso la chiesa si distacca la ripida e tranquilla strada per Guardia e la Sella di Serrada (1250m); dopo due tornanti si continua con pendenza costantemente ripida mentre l'ambiente circostante diventa più ameno ed il tracciato si snoda tra vaste pinete; si affrontano altre due coppie di tornanti e si esce dal bosco arrivando in località Casteneda (1030m).
Con due ampi e duri tornanti si raggiunge l'ampio altopiano di Folgaria, sul cui margine sorge l'importante stazione turistica di Folgaria (1166m); si può scegliere se seguire la strada provinciale, che passa con modeste pendenze presso il grande palazzetto dello sport nella parte bassa del paese, oppure se attraversare il centro dove si può fare approvvigionamento d'acqua ad una bella fontana.
I due tracciati confluiscono al termine del paese in una rotonda ben segnalata dove si lasciano a destra le strade per la Sella di Serrada (1250m) e per Passo Coe (1608m).
Si continua con un lungo rettilineo in forte salita lasciando sulla destra il Santuario della Madonna delle Grazie (1259m), poi si attraversa Costa (1255m) con pendenze moderate; dopo il paese si affronta l'ultimo tratto abbastanza impegnativo tra i prati che costeggia il campo da golf e con un ampio curvone a sinistra ci si immette nella sella del valico; dopo un parcheggio e l'incrocio con la strada sterrata per il Forte Sommo Alto (1613m) il tracciato spiana ed in breve raggiunge in mezzo ai boschi il Passo del Sommo dove sorgono una cappella votiva degli Alpini ed un bar; il panorama è molto limitato.

Da Carbonare di Folgaria (1074m), posta sul percorso che collega Trento a Vicenza attraverso il Passo della Fricca (1110m), si imbocca la strada che sale con forti pendenze ed un paio di tornanti a San Sebastiano (1279m) ed al vicino Passo del Sommo.

(Itinerario percorso il 17/09/2011).



Folgaria ed il Passo del Sommo

Castel Beseno e la Val Lagarina

Premi per tornare alla pagina precedente o clicca per tornare alla HOME Page