FOPPOLO RONCHI, 1635m (Bergamo)



Accesso da Lenna 21,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Lenna(463)-Fondra(709)

5,7

246

4,32

Fondra(709)-Trabuchello(799)

2,0

90

4,50

Trabuchello(799)-Branzi(844) 

3,0

45

1,50

Branzi(844)-Valleve(1141)

4,4

297

6,75

Valleve(1141)-Cambrembo(1340)

2,4

199

8,29

Cambrembo(1340)-Foppolo Piano(1508) 

2,6

168

6,46

Foppolo Piano(1508)-Foppolo Ronchi(1670)

1,6

127

7,94




Foppolo, in alta Val Brembana, è una delle principali località turistiche delle montagne bergamasche e presenta un esteso abitato con numerose strutture ricettive (alberghi, ristoranti e bar).
Il paese risulta raggiungibile mediante un'impegnativa strada asfaltata ed è stato anche sede di un arrivo di tappa al Giro d'Italia.

si parte da Lenna bassa (463m) nel piazzale dell'ex-stazione ferroviaria, raggiunto dalla pista ciclabile della Val Brembana realizzata dalla provincia di Bergamo riadattando il vecchio tracciato ferroviario in disuso da decenni, dove si può scegliere tra due alternative.
Il primo itinerario lungo la provinciale richiede di seguire i cartelli per Foppolo attraversando Lenna alta (482m), da dove si procede in leggera salita sfiorando gli abitati di Valnegra e Moio de'Calvi; la salita diventa più impegnativa e si percorre una galleria mentre la valle si restringe.
L'itinerario alternativo più tranquillo richiede di imboccare la strada a destra di quella che sale a Lenna alta e di seguire il percorso di fondovalle che sale leggermente fino ad una piccola diga ed ad uno stabilimento di imbottigliamento di acqua minerale; presso una centrale elettrica si affrontano alcuni tornanti che conducono sulla provinciale in corrispondenza del bivio per Roncobello.
Dopo l'incrocio si sale moderatamente fino ad una breve contropendenza in una stretta gola; dopo un gruppo di case la salita diventa impegnativa e si raggiunge l'abitato di Fondra (709m), dopo il quale si percorrono le strette e suggestive gole del Brembo; dopo le gole si raggiunge il piccolo abitato di Isola, che viene aggirato dalla provinciale; se invece si imbocca la stradina che passa tra le case si incontra una bella fontana.
Il percorso supera Trabuchello (799m), situato nella posizione in cui la valle comincia ad allargarsi nell'ampia conca di Branzi che si raggiunge in moderata ascesa.
Nell'attraversamento di Branzi (844m) la strada si impenna ed esce dal paese con due impegnativi tornanti situati ancora nell'abitato; dopo il terzo tornante si lascia a destra la strada per Carona (1116m) e si continua in ripida e tortuosa ascesa lungo la verticale parete che chiude a nord la conca di Branzi.
La valle piega a nord-ovest entrando nell'alta valle e si percorre un tratto di falsopiano nel bosco, poi la salita riprende moderata, si attraversa il fiume e si raggiunge la chiesa parrocchiale di Valleve che precede il piccolo comune di Valleve (1141m) che la strada provinciale lascia sulla destra percorrendo una ripida rampa; si continua in forte salita nel bosco mentre l'ambiente diventa sempre più alpestre; dopo un breve falsopiano si riattraversa il fiume ed in forte salita si arriva al bivio di Cambrembo (1340m), dove si lascia a sinistra la strada asfaltata per la stazione sciistica di San Simone (1670m).
Subito dopo l'incrocio si affronta un tornante in galleria ed il percorso volge verso est snodandosi in costa con alcune semigallerie paravalanghe alla base di una ripida parete boscosa; dopo una galleria in curva si arriva nel piazzale di Foppolo Piano (1508m), la parte bassa di Foppolo con il paese vecchio, quasi introvabile in mezzo all'enorme espansione edilizia moderna, e la chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta.
Si Si sale a sinistra della chiesa e dopo circa 500 metri si raggiunge un ampio incrocio dove si può svoltare indifferentemente a destra oppure a sinistra perchè i due itinerari convergono in cima formando un anello; il percorso di destra è più lungo di 200 metri; durante la stagione invernale viene imposto il senso unico.
Tenendo a sinistra si sale a tornanti tra le case poi in dura ascesa si raggiunge il Santuario della Beata Vergine della Neve posto appena primo del breve tunnel pianeggiante sotto gli impianti che conduce nell'ampio piazzale parcheggio di Ronchi (1635m).
Tenendo a destra si sale con tre tornanti nel bosco ai piedi del dosso dove si trovano diverse costruzioni: passando tra alcuni edifici si raggiunge il piazzale parcheggio.
Dal santuario si gode un bel panorama verso il Passo di Dordona (2061m) a nord.

(Itinerario percorso il 15/09/2007).



Vista su Foppolo dall'alto

Panorama da Foppolo Ronchi verso il Passo di Dordona

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page