FURKAPASS, 2431m (Uri-Vallese)



Accesso da Hospental 18,4 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Hospental(1493)-Realp(1538) 
6,0

45

0,75

Realp(1538)-Ebneten(1995)

5,6

457

8,16

Ebneten(1995)-Tiefenbach(2106)

1,6

111

6,94

Tiefenbach(2106)-Bielenstafel(2254)

2,3

148

6,43

Bielenstafel(2254)-Furkahotel(2427) 

2,2

173

7,86

Furkahotel(2427)-Furkapass(2431)

0,7

4

0,57





Accesso da Oberwald 16,7 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Oberwald(1368)-Gletsch(1759)  

6,2

391

6,31

Gletsch(1759)-Belvedere(2274)

7,7

515

6,69

Belvedere(2274)-Furkapass(2431) 

2,8

157

5,61




Il valico collega le valli della Reuss (Uri) e del Rodano (Vallese) mediante una strada asfaltata molto impegnativa; parallelamente corre la ferrovia turistico-strategica Briga-Coira che attraversa il colle con la moderna galleria, lunga 15406 metri, che consente in ogni stagione anche il trasporto vetture mediante i treni navetta fra Realp e Oberwald; il vecchio tracciato della ferrovia che si arrampicava con meccanismi a cremagliera fino al vecchio traforo ad alta quota è in completo disarmo sul versante vallesano, mentre viene utilizzato da vecchie vaporiere a scopo puramente turistico sul versante di Uri.

A Hospental (1493m) si lascia la strada del Passo del San Gottardo (2108m) e si prosegue in piano fino a Zumdorf (1496m), dove si attraversa la ferrovia, e quindi e quindi in dolce e rettilinea ascesa costeggiando il tracciato della ferrovia fino a Realp (1538m); di fronte si vede la ripida parete montuosa con i tornanti che ci si appresta ad affrontare.
A Realp (fontana) si inizia a salire con dure pendenze e strada piuttosto stretta e tortuosa; a sinistra si vedono la stazione ferroviaria e l'imbocco del traforo; si affrontano i ripidi tornanti mentre la vista si apre sulla valle di Urseren con Andermatt ed i tornanti dell'Oberalp-pass (2044m) sullo sfondo: dopo il 1° tornante (1647m) si passa presso Hostetten e dopo il 4° tornante (1790m) si percorre un lungo tratto in costa fino al 5° tornante (1861m).
A Ebneten (1995m) si affronta l'ultimo tornante di fronte all'hotel Galenstock e si entra nel vallone di Garschen, che si risale fino al valico; si corre in costa alti con splendida vista sulle cime ed i ghiacciai del settore meridionale del gruppo del Dammastock (3630m); nel fondo del vallone si vede il vecchio tracciato ferroviario e magari una vaporiera che lo percorre.
Presso le poche case di Tiefenbach (2106m) la strada presenta un breve tratto dalla pendenza moderata, ma presto riprende ripida sfiorando le cascatelle che scendono dalla montagna.
Dopo il casotto del soccorso stradale di Bielenstafel (2254m) si continua con ripide pendenze, si affrontano due stretti tornanti (il secondo 2388m) e si arriva all'hotel Furka (2427m); con strada quasi pianeggiante si raggiunge il passo in uno splendido scenario di alte montagne.

Sul versante vallesano la salita ha inizio ad Oberwald (1368m), paese situato all'estremità di un lungo altopiano nell'alto Vallese dove sorge la stazione allo sbocco occidentale del traforo ferroviario; la strada sale subito nel bosco con pendenza dapprima moderata e poi più impegnativa; dopo il 1° tornante si sottopassa il tracciato della vecchia ferrovia a cremagliera del Furkapass e si affronta il 2° tornante (1489m); dopo l'ampio 3° tornante si incontra un albergo-ristorante, subito seguito dallo stretto 4° tornante (1569m).
In falsopiano si entra in una stretta gola ma, dopo una breve galleria in pavè, si riprende a salire duramente mentre di fronte appaiono i sei spettacolari tornanti conclusivi del Grimselpass; si affrontano due tornanti ravvicinati (il secondo 1689m) e si cambia versante attraversando il Rodano che scorre in una stretta e profonda gola con alcune cascatelle.
Dopo il 7° tornante si esce dalla gola e si entra nella conca di Gletsch, si attraversa la ferrovia e con un breve falsopiano si perviene al villaggio di Gletsch (1759m), nodo stradale alla confluenza della strada del Grimselpass (2165m); un tempo l'abitato era sfiorato dal ghiacciaio, oggi fortemente ritiratosi.
La salita riprende dopo il paese con 3 duri tornanti sul lato meridionale della valle (il secondo 1850m), poi si snoda in costa affrontando lunghi ripidi rettilinei con alcune improvvise strettoie che possono risultare insidiose in fase di discesa; si cambia versante della valle attraversando su un ponte (2046m) il torrente Muttabch e si affrontano alcuni ripidi ed arditi tornanti; dopo il 12° tornante (2124m) ed il 14° tornante (2243m) si raggiunge l'hotel Belvedere (2274m).
Dal vicino parcheggio con pochi passi si arriva al meraviglioso punto panoramico sull'imponente e vicinissimo ghiacciaio del Rodano; una bella cascata è l'inizio del grande fiume; c'è la possibilità di accedere a pagamento alla grotta blu scavata nel ghiaccio; sull'altro lato della valle si vedono la strada ed il passo del Grimsel.
Si prosegue con gli ultimi due duri e ravvicinati tornanti e con un tratto in costa dapprima molto impegnativo; nel finale la pendenza diventa poi moderata e si raggiunge il valico.

(Itinerario percorso il 30/07/1995)



Il Dammastock, il ghiacciaio del Rodano ed i tornanti della strada del Furka

Premi per tornare all'elenco dei passi o clicca per tornare alla HOME Page