TESTA DELL'ASSIETTA, 2566m (Torino)



Accesso da Colle dell'Assietta 1,5 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Colle dell'Assietta(2472)-Testa dell'Assietta(2566) 
N A

1,5

94

6,27






Accesso da Colle Blegier 5,7 Km

Stato

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Colle Blegier(2381)-Colle Lauson(2497)
N A

3,2

116

3,62

Colle Lauson(2497)-Colle(2483)
N A

0,8

-14

-1,75

Colle(2483)-Testa dell'Assietta(2566)
N A

1,7

83

4,88




La Testa dell'Assietta si trova sul crinale tra la valle di Susa e la valle del Chisone; risulta raggiungibile mediante la strada non asfaltata che congiunge il Colle di Sestriere (2035m) al Colle dell'Assietta (2472m) correndo lungo la cresta che divide le due valli e toccando anche il Colle Basset (2424m) ed il Colle Blegier (2381m); una breve diramazione su sentiero ciclabile collega la strada alla vetta.
Sulla cima del monte sorge un obelisco in ricordo della battaglia del 19 luglio 1747, vinta dai Piemontesi contro i franco-spagnoli nel corso della guerra di successione d'Austria; dal monumento si gode un amplissimo panorama in tutte le direzioni.

Dal Colle dell'Assietta (2472m) si imbocca la strada a fondo naturale che si dirige verso ovest inizialmente facile; dopo due tornantini ravvicinati la pendenza diventa molto dura e si percorre un tratto in costa sul versante della Val di Susa; dopo un altro tornante si sale con forti pendenze tra i prati fino ad un passaggio tra una piccola cima e la Testa dell'Assietta.
La strada diventa pianeggiante e raggiunge l'inizio del sentiero che porta in cima; con altri 80 metri si raggiunge il cartello stradale "Testa dell'Assietta" posto sulla strada ai piedi della vetta.
Per imboccare il sentiero bisogna superare uno stretto passaggio tra due sbarre e spingere la bicicletta per 10 metri troppo sassosi, poi il sentiero diventa interamente ciclabile ed in 220 metri con due tornanti conduce alla cima della montagna dove sorge l'obelisco e si trova una tavola d'orientamento.
Dalla vetta nelle giornate limpide la vista spazia a 360° sulle vicine montagne della Val du Susa e della Val Chisone, sul massiccio des Ecrins in Francia e perfino sulla pianura piemontese.

Dal Colle Blegier (2381m) la strada non asfaltata si snoda panoramica lungo il crinale sul versante della valle del Chisone dapprima in moderata ascesa aggirando le pendici del Monte Blegier (2580m) e poi risalendo in sensibile salita un'ampia conca prativa fino al panoramico Colle del Lauson (2497m), dove passa sul versante della val di Susa.
Si continua in falsopiano sul fianco settentrionale del Monte Gran Costa (2615m) e si procede fino al valico denominato semplicemente Colle (2488m) dove si stacca a destra una carreggiabile sbarrata che raggiunge l'antica batteria ormai in rovina che sorge sull'ampia spianata sommitale del Monte Gran Costa.
Si rientra nella valle del Chisone e si risale moderatamente alle pendici meridionali della Testa di Mottas (2542m) all'antica cantoniera oggi diroccata (2513m) presso un laghetto; con pendenza più accentuata si arriva alla Testa dell'Assietta (2566m).

(Itinerario percorso il 02/07/2005)



Il monumento sulla cima della Testa dell'Assietta

Panorama verso ovest; in lontananza il Massif des Ecrins

Panorama verso est con il Gran Serin ed in lontananza la Cima Ciantiplagna

Premi per tornare all'elenco delle salite o clicca per tornare alla HOME Page